Cerca

Governo dei disastri

Governo, Padoan: "Difficile uscire dalla crisi, riforme subito"

Governo, Padoan: "Difficile uscire dalla crisi, riforme subito"

Pier Carlo Padoan getta la spugna: "Sarà difficile uscire dalla crisi". In un'intervista al Sole 24 Ore, il ministro dell'Economia parla dei dati disastrosi sulla crescita che inchiodano il Tesoro e il governo. "L’Italia stenta a uscire dalla crisi perché ha accumulato ostacoli strutturali. Per riprendere a crescere non ci sono scorciatoie: dobbiamo rimuovere quegli ostacoli con riforme strutturali". Padoan non nasconde la congiuntura negativa che sta attraversando il nostro paese e sottolinea la necessità di procedere velocemente: "Il Paese deve riformarsi da solo e lo sta facendo. Dobbiamo farlo ancora più in fretta. Le riforme strutturali sono la caratteristica fondamentale della strategia del governo. Tra le riforme è fondamentale includere le riforme istituzionali anche perché hanno un impatto molto importante sul funzionamento dell’economia e cito due ragioni evidenti: la semplificazione del processo legislativo e la certezza della durata dei governi. Questi due fattori sono estremamente importanti per stabilizzare la fiducia e le aspettative di imprese, famiglie e investitori internazionali".

Aumento delle tasse - Il ministro prova a rassicura gli italiani: "Il governo farà di tutto per evitare l’applicazione delle misure di salvaguardia in termini di tagli lineari o nuove tasse". Sulla Tasi, "l’aumento è slegato da coperture del bonus Irpef, ha a che fare con politiche fiscali del governo precedente. Il governo non vuole utilizzare la Tasi per finanziare il bonus". E a proposito del bonus di 80 euro rivendica: "Non mi sono mai pentito, naturalmente avrei voluto avere a disposizione risorse per fare di più, ma è importante del bonus Irpef ricordare due cose. La prima: riguarda 11 milioni di persone. La seconda: sarà permanente. Questo è importante perché le famiglie devono avere più risorse e più fiducia per fare sì che queste risorse vengano spese".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • nikoniko

    13 Agosto 2014 - 09:09

    Ministro Padoan del mio fischietto, ma cosa pensa che siamo tutti scemi ? Gli 80 Euro sono serviti al Sindaco per prendere voti!!!!. O forse volete dirmi che è stato un colpo di genio ? Perchè poi non li avete dati a tutti quei pensionati che veramente prendono una cifra da fame alla fine del mese ?.

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    07 Agosto 2014 - 08:08

    ok mandiamo via renzi e padoan e poi? ci rimettiamo berlusconi e brunetta, per poi ricominciare il giro... Senza unità nel paese non si va da nessuna parte. Se c'è una buona parte della popolazione che vive di privilegi ed evasione fiscale sulle spalle dei lavoratori onesti, sarà impossibile qualsiasi rinnovamento.

    Report

    Rispondi

  • romelux

    06 Agosto 2014 - 18:06

    Io mi faccio una ricca risata per quanto ci sta accadendo giorno per giorno,in fondo ogni popolo ha il governo che merita.Io non ho mai creduto alla befana ed ho scritto da tempi non sospetti gli eventi di oggi ed anche quelli di un prossimo futuro.Nella vita vincono sempre i più intelligenti e furbi,questa è una verità che il popolo deve fare suo,sulla sua pelle.

    Report

    Rispondi

  • flikdue

    06 Agosto 2014 - 17:05

    Beh ...... almeno il Cav. gongolerà, dal momento che prima la causa di tutti i mali era lui !!!!!

    Report

    Rispondi

    • MariaFrancy

      06 Agosto 2014 - 19:07

      Vero, hai ragione flikdue... tre anni fa ci dissero che tolto il Cav. dalla guida del paese, sarebbe andato tutto a posto e sempre meglio.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog