Cerca

Il vertice

Renzi e l'incontro segreto con Mario Drgahi

Renzi  e l'incontro segreto con Mario Drgahi

Un incontro in gran segreto. Faccia a faccia, martedì mattina, tra il premier Matteo Renzi e il presidente della Bce Mario Draghi nella casa di campagna di quest’ultimo a Città della Pieve. A riferirlo è oggi il Corriere dell’Umbria. Fonti di palazzo Chigi, interpellate dall’Ansa, non commentano la notizia. Insomma a quanto pare il premier avrebbe incontrato il numero uno della Bce probabilmente per chiarire alcuni temi sulle scelte del governo dopo il richiamo di Draghi di qualche giorno fa che aveva chiesto ai Paesi dell'Unione di cedere parte della loro sovranità per fare le riforme. 

Incontro? - Secondo il Corriere dell’Umbria un elicottero della Presidenza del Consiglio è atterrato nel campo sportivo di Po’ Bandino, a Città della Pieve,martedì alle 9 per ripartire alla volta di Roma due ore e mezza dopo. A bordo c’era il premier Renzi. È poi ripartito alle 11.30 quando - sempre secondo il quotidiano - è stato nuovamente visto il presidente del Consiglio. A Città della Pieve Draghi ha una tenuta di campagna situata alle porte del centro umbro.

Il vertice dopo le polemiche -  "Per i Paesi dell'Eurozona è arrivato il momento di cedere sovranità all'Europa per quanto riguarda le riforme strutturali",aveva detto Draghi. Tradotto: i Paesi dell'Eurozona non sono in gradi di riformarsi da soli, meglio allora che intervenga direttamente l'Europa da Bruxelles. D'altra parte il numero uno della Bce chiede da mesi di intensificare le riforme strutturali e "non disfare i progressi fatti nel consolidamento di bilancio", con misure favorevoli alla crescita. Al presidente della Bce aveva risposto Renzi: "Draghi ha parlato genericamente di cessione di sovranità degli Stati e poi ha detto che l'Italia se vuole attrarre investimenti deve fare le riforme. Non ha parlato in collegamento tra la parola cessione di sovranità e le riforme dell'Italia, erano due questione diverse. Sulle riforme italiane io condivido dalla A alla Z le parole di Draghi". Ora il faccia a faccia. Di certo l'incontro non è stato casuale. Nel pomeriggio Renzi incontrerà Giorgio Napolitano. E nel vertice al Colle le parole di Draghi peseranno di sicuro...

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • eugecali

    14 Agosto 2014 - 13:01

    Che questa povera Italia non sia in grado di riformarsi è un dato di fatto.Basta guardare la spregevole classe politica e le infime istituzioni che si ritrova.Ma che siano i burocrati europei e tutto il loro codazzo di speculatori e banditi della finanza,a fare la morale e a dire come si deve operare,mi sembra proprio un paradosso.E' come se un alcolizzato ci dicesse come si fa a rimanere sobri.

    Report

    Rispondi

  • alkhuwarizmi

    14 Agosto 2014 - 07:07

    Incontro che costituirà il presupposto del commissariamento, com avvenuto per la Grecia. Che schifo.

    Report

    Rispondi

  • carmelo.brullo

    13 Agosto 2014 - 16:04

    Domandina facile facile di chi è la carta moneta stampata ?,chi è il proprietario, chi decide quanta stamparne, i rappresentanti votati dal popolo di una qualsivoglia nazione?, il presidente di quella nazione, il suo cagnolino, o brava gente privata che del benessere del popolo non gliene frega na mazza se non fino al punto in cui gli stessi non lo strozzano fintanto che paga? Renzi arrenditi

    Report

    Rispondi

  • fabiou

    13 Agosto 2014 - 16:04

    tutti e due massoni al servizio dei poteri forti contro i cittadini normali

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog