Cerca

La polemica

La Russa sulle adozioni dei gay:
"I loro bambini crescono omosessuali"

L'ex ministro parla delle coppie di fatto e dice no alle adozioni per gli omosessuali: "Il bambino è innocente ma crescendo con un esempio sbagliato può avere conseguenze psicologiche"

Ignazio La Russa

 

Ignazio La Russa intervistato da Klaus Davi per Klauscondicio parla di tutto e anche delle coppie omosessuali. L'ex ministro della difesa sottolinea il suo punto di vista sulle adozioni: "Crescere con due papà prima di tutto è una induzione ingiustificata a crescere gay, può farlo, ma deve essere una scelta del bambino. Sono contrarissimo alle discriminazioni sessuali contro i gay, sia chiaro, ma ho forti perplessità sull'adozione perché pongo al primo posto la tutela del bambino stesso". E sulle coppie di omosessuali che in altri paesi crescono i propri figli, La Russa è critico: "In linea di massima posso immaginare - abbiamo esempi soprattutto cinematografici e, per la verità, nella vita io non ne ho visti molti - una coppia gay che alleva benissimo un figlio o una figlia. Può capitare, non lo escludo, ma immaginare che possa essere un modello è sbagliato. E' anche una menomazione, una limitazione del diritto dei bambini di poter godere dell'affetto di persone di sesso diverso, cosa che dà equilibrio".

 

Guarda il video di La Russa sugli omosessuali su LiberoTv


Monti piace ai gay -
La Russa a questo punto parla anche del premier Mario Monti. Klaus Davi gli chiede: "Monti ha sex appeal?". E La Russa risponde: “Monti ha sex appeal? Mah, forse per i gay”. Infine l'ex ministro definisce la posizione del suo partito, Fratelli d'Italia, riguardo al mondo delle coppie omosessuali: "In definitiva noi diciamo no all'adozione da parte di coppie gay anche perché sappiamo che tante donne che vivono con altre donne, lesbiche insomma per usare un termine comune, stanno già aggirando la norma delle adozioni perché, grazie alla fecondazione, fanno un bambino all'estero e poi tornano in Italia. Con una coppia gay come genitori cresce comunque un innocente, incolpevole bambino che magari vorrebbe avere un papà e una mamma e non due mamme".

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lorenzovan

    03 Ottobre 2014 - 19:07

    ignazio....che strazio.....

    Report

    Rispondi

  • psychonursing

    24 Gennaio 2013 - 09:09

    Vorrei semplicemente informare il puericultore La Russa che l'omosessuale scrivente è figlio di una "normale" coppia eterosessuale, sposata in chiesa, molto cattolica ed oltretutto fascista. Il risultato è un figlio gay e di sinistra. Consiglierei quindi a La Russa, con l'appoggio del Vaticano, per non inondare il mondo di omosessuali comunisti, di proibire i matrimoni tra eterosessuali cattolici di destra.

    Report

    Rispondi

  • biri

    24 Gennaio 2013 - 09:09

    Ma - parlando di buoni esempi - i rischi che si corrono nascendo figli di La Russa, non vogliamo tenerli in conto?

    Report

    Rispondi

  • Chry

    23 Gennaio 2013 - 18:06

    fino ad ora i omosessuali provengono da famiglie etero

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog