Cerca

TRATTATIVA INFINITA

Ingroia sputtana ancora Bersani:
"Mi ha offerto poltrone per i miei voti"

L'ex pm accende i riflettori sul "vero" Pd. Un partito che in silenzio propone poltrone in cambio di patti elettorali. "Io facevo proposte politiche ma dal Pd solo posti per i miei"

Antonio Ingroia

Antonio Ingroia insiste. Il Pd è ormai un chiodo fisso. E dopo le polemiche delle scorse settimane continua a parlare del famoso invito a "desistere" dal Senato ricevuto dal Pd. In pratica Bersani, disperato, aveva chiesto alla toga di non presentare le liste di "Rivoluzione civile" per evitare un cannibalismo di voti al Pd nella corsa verso palazzo Madama. Ingroia con la sua lista infatti ha cominciato ad avere un'impennata preoccupante nei sondaggi. "Rivoluzione civile" viene data tra il 4 al 5 per cento. Con questi numeri nelle ragioni chiave per il Senato la lista togata rischia di rovinare la festa a Bersani e di regalare la vittoria al centrodestra guidato dal Cavaliere. Ora Ingroia smaschera ancora il Pd, parlando di una sorta di trattativa tra lui e Bersani che comunque viaggiava su binari diversi. Pier, vecchio politico navigato voleva comprare il pacchetto Ingroia promettendo "poltrone" al pm e ai suoi. Ingroia invece voleva no del segretario del Pd all'asse con Monti.  "Lancio un appello a Bersani: smettiamo di farci del male, riconosca che l’avversario politico principale dei progressisti è Monti, che rappresenta l’Europa dei poteri forti e non l’Europa dei popoli", ha affermato Ingroia a Lo spoglio, su Sky Tg24 intervistato da Ilaria D'Amico. Ma aggiunto: "Da una parte si proponevano posti, dall’altro si poneva un tema politico: noi proponevamo una distanza dal governo e dall’agenda Monti". Insomma quella di Bersani è stata una vera e propria compravendita di alleanze. Cose da prima Repubblica. E la toga ancora una volta ha fatto vedere il vero volto del candidato premier del centrosinistra.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • futuro libero

    24 Gennaio 2013 - 16:04

    rivedere il solito film, La sx che si fa fuori da sola, Del resto troppi galli portano a questo

    Report

    Rispondi

  • eureka.mi

    24 Gennaio 2013 - 15:03

    Di Pietro ho letto che ha investito del denaro per far parte del trio De Magistris-Ingroia-Di Pietro. Per la scuola dell'inciucio nessuno va a ripetizione!

    Report

    Rispondi

  • rosat

    24 Gennaio 2013 - 14:02

    Adamo intoccabile?

    Report

    Rispondi

  • ilsaturato

    24 Gennaio 2013 - 11:11

    La stessa "rivoluzione" già vista nella storia che finge di volta in volta di "cambiare pelle" ma è sempre la stessa mortificazione delle legittime aspettative di ogni individuo. E' alimentata dalla lotta di classe, dall'egemonia dell' "apparato", dal livellamento sociale, dalla persecuzione del merito e dell'ambizione, dalla superba prepotenza-violenza-ingerenza dei "partigiani della costituzione" nella vita di tutti noi che possono comportarsi così perché si sono resi intoccabili e organizzati in rete soffocante. Non è altro che una delle forme del populismo, che si nasconde dietro a proclami vuoti per dissimulare la totale inadeguatezza a confrontarsi coi problemi reali delle persone reali nell'economia reale. Lei ha mai provato a cercare un lavoro? a iniziare e sviluppare un'attività? a cercare un finanziamento? a frequentare le serali per avere un minimo titolo di studio mentre lavorava? ad assumere e dare lavoro a dei dipendenti?....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog