Cerca

Scintille

Sblocca Italia: Pier Carlo Padoan gela Renzi sui fondi per il decreto

Sblocca Italia: Pier Carlo Padoan gela Renzi sui fondi per il decreto

Scontro nel governo. Da una parte Renzi promette al ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi fondi per le grandi opere, dall'altra il premier sbatte sul muro di Pier Carlo Padoan che di aprire le casse con il decreto "Sblocca Italia" non ha nessuna intenzione.  Insomma il piatto forte del Big Bang promesso da Matteo Renzi per il consiglio dei ministri del prossimo 29 agosto potrebbe essere indigesto. La pioggia di miliardi per rilanciare la crescita non c'é. E anche lo stesso Lupi oggi ha dovuto riconoscere: "Una parte delle coperture potrebbe arrivare nella legge di stabilità".

Lo scontro -  Il faccia a faccia risolutivo arriverà con ogni probabilità giovedì, quando i due ministri proveranno ad incrociare il volere con il potere sul contenuto finale del provvedimento. Nell'incontro di lunedì con il premier, Padoan ha notificato all'ex sindaco di Firenze gli strettissimi margini di manovra nel bilancio per potere finanziare la lista dei desideri del capo del governo. Oggi il ministro Lupi ha provato a portarsi avanti negando qualsiasi scontro in corso con il Tesoro sulla possibile difficoltà nel reperire risorse per finanziare il provvedimento, puntualizzando che "lo Sblocca Italia mira prevalentemente a sbloccare la burocrazia". 

Nodo casa - Lo scontro tra palazzo Chigi e via XX settembre prosegue anche sul fronte casa. Renzi aveva promesso un pacchetto edilizia con la stabilizzazione dell'ecobonus anche per il prossimo anno, sgravi per gli investimenti in abitazioni in locazione e agevolazioni fiscali per le permute immobiliari che prevedono l’acquisto di immobili ad alto rendimento energetico. Di questi provvedimenti, il primo è già finanziato per tutto il 2014 e quindi l'estensione può essere affrontata con la legge di stabilità. Tutti gli altri necessitano di nuove risorse. Che a quanto pare non ci sono...

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • arwen

    27 Agosto 2014 - 10:10

    Le promesse di Renzi sbattono contro il muro della realtà! I soldi non ci sono. I tagli non si sono visti. Le riforme non esistono, oppure sono solo delle vaghe rivisitazioni di cosa già viste e proposte. Intanto l'economia del paese è a pezzi. Molto0 di più di quanto i giornali abbiano il coraggio di riportare. L'Italia si sta, di fatto, impoverendo. X pietà, basta con le chicchiere e gli slogan!

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    27 Agosto 2014 - 10:10

    senti bamboccione ti dicono tutti che non ci sono soldi , e tu insisti a voler spendere senza pensare a niente . non ti hanno mai insegnato che i regali si fanno quando li puoi pagare ??? tu hai speso una fortuna regalando 80 euro che non avevi e che adesso fai pagere agli italiani . uno cosi' come lo chiami tu ?? io dico incosciente , ahhh l'avevi promesso,ma prima assicurati che ci siano i soldi

    Report

    Rispondi

  • encol

    27 Agosto 2014 - 08:08

    E' solo un gran ganassa, fatti concreti ZERO. Partì con l'eliminazione del finanziamento ai partiti, ma non se ne parla più, poi l'edilizia scolastica ?? poi la riforma del lavoro nemmeno iniziata, poi la riforma del senata iniziata come vera porcata ma non arriverà a termine, ora la riforma della scuola. domani chissà dipende da come dorme la notte.

    Report

    Rispondi

  • tizi04

    27 Agosto 2014 - 08:08

    l'italia e` come un aereo pilotato da un pazzo, avete presente"l'aereo piu` pazzo.." ecco si possono vederele stesse scene, La logica,il buon senso,la capacita`,le scelte economiche,estere,interne,Se in un qualsiasi altro paese si prendono decisioni conformi allo stato economico, in italia si fa esattamente il contrario. E non prendiamo lezioni!Anche Pierino non prendeva lezioni e sappiamo chi era

    Report

    Rispondi

blog