Cerca

La campagna in Lazio

Storace e Meloni depongono le armi: intesa per unire i delusi del Pdl

Fratelli d'Italia e La Destra alleati per riunificare gli ex An esclusi dalle liste del Cavaliere

Storace e Meloni depongono le armi: intesa per unire i delusi del Pdl

Se le sono dette per anni ma ora, almeno nel Lazio, ma Francesco Storace (La Destra) e Giorgia Meloni (Fratelli d'Italia) sono sempre più vicini. Delusi entrambi per l'esclusione dalle liste del Pdl che ha praticamente ridotto dal 30 al 10 per cento la loro presenza nella futura rappresentanza parlamentare, gli ex An sarebbero intenzionati a riunificarsi in vista del voto.

La riunificazione - Ovviamente non si tratterebbe di una reunion antiberlusconiana, innanzitutto perché sia La Destra che Fratelli d'Italia sono alleati del Pdl, in secondo luogo perché senza il Cavaliere non andrebbero da nessuna parte. L'idea è quindi una riunificazione per raccogliere i delusi del Pdl - siano essi elettori o aspiranti candidati - e rivendicare così il diritto di essere la "vera destra". "La decimazione dalle liste del Pdl non riguarda solo gli ex An", ha detto Fabio Rampelli, "ma una molteplicità di persone perbene, laboriose, radicate cui rivolgiamo un appello a scommettere su Fratelli d'Italia". Guido Crosetto pensa già all'escluso Maurizio Paniz

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bettely1313

    08 Febbraio 2013 - 11:11

    ci sono arrivati. Si deve riformare la Destra Nazionale dopo lo sfascio fatto da Fini. E'soprattutto questo lo scopo di riunirsi e non creare diversi partiti che poi sarebbe la stessa cosa. Separati e non insieme si continua a distruggere la Destra in Italia. La politica in Italia è così divisa: in destra e sinistra, quindi la Destra deve deve continuare ad esistere.

    Report

    Rispondi

  • locatelli

    07 Febbraio 2013 - 20:08

    la parola fascista deriva da fascio cioe un ramo e debole ma se li unisci diventano forti io sono nato da famiglia prima pnf poi rsi oggi voto a desta dovre il problema

    Report

    Rispondi

  • folgore38

    24 Gennaio 2013 - 11:11

    Eppure , quasi tutti i dirigenti dei partitini (diciamo cosi')di destra ,presenti nelle liste delle prossime elezioni nazionale, si definiscono di destra .centro destra , Destra moderata e, perche' no : antifascista,si capisce, per la pagnotta ,(quella loro ). Ricordate l'intervista per televisione di qualche tempo fa : tutti gli ex fascisti dichiararono di essere antifascisti !!! uno solo ebbe uno scatto d'ira e di orgoglio . Si ribello' all'intervistatore . Gli altri fecero una pena da manuale cencelli. Tutti fascisti Mussoliniani si sono dichiarati a piu' non posso ; prima.Fanno schifo da vendere e quindi non meritano di essere votati , anzi : meritano di essere sputati in faccia come rinnegati e traditori di una intera comunita' che ha pagato per conto LORO , tutto il male che ci hanno fatto.

    Report

    Rispondi

blog