Cerca

Il fiele del rottamato

D'Alema boccia Renzi: risultati insoddisfacenti

D'Alema boccia Renzi: risultati insoddisfacenti

All'inizio fu rottura totale: quando tra i rottamati del Pd, Matteo Renzi incluse quello che per anni era stato il mammasantissima del partito, Massimo D'Alema. Quasi lesa maestà, quella non inclusione dell'ex premier nelle liste per le elezioni politiche del febbraio 2013. "Baffino", ovviamente, non la prese bene. Ma poi, tra i due, ci fu un parziale riavvicinamento che tuttavia non ha salvato il premier in carica dalle bacchettate che il Lider Maximo gli ha dato direttamente dal palco della Festa de L'Unità di Bologna.

Critiche sia all'azione di governo, sia al ruolo che Renzi si è preso nel Pd e al quale ha ridotto il partito in questi suoi mesi di leadership. "Il governo compie indubbiamente degli sforzi... Poi i risultati, sicuramente, per ora non sono soddisfacenti". D'Alema ha detto di augurarsi che il governo reagisca "in modo energico" alla recessione e chiede al Pd di ritorvare la sua "vita democratica. Il partito- ha attaccato "Baffino" - non può essere il movimento del premier. Il Pd, oggi, sostanzialmente non ha una segreteria, ma un gruppo di persone che sono fiduciarie del presidente del Consiglio. In questo modo il partito finisce per avere una vita molto stentata". nel mirino di D'Alema c'è quindi il doppio incarico oggi sulle spalle di renzi: "Al congresso noi sosterremo la necessità di evitare il doppio incarico. Il consenso è un dato fluttuante e per questo occorre una comunità che discute".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • milibe

    18 Settembre 2014 - 14:02

    perché i risultati ottenuti con d'alema e compagni di merende vari, in tanti anni, sono soddisfacenti? sparire politicanti strapazzo

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    18 Settembre 2014 - 11:11

    ah già, con bersani e letta, invece.... era anche peggio! D'Alema, va a casa sono 30 anni che sei lì non ho capito a fare cosa.

    Report

    Rispondi

  • gattopardo46

    05 Settembre 2014 - 14:02

    Non capisco perché si deve parlare ancora di D'Alema, personaggio che non ha mai fatto nulla. Ha sempre vissuto di politica senza peraltro fare niente di buono. Se non ricordo male non e neanche laureato. Il suo stupido sarcasmo poi è insopportabile

    Report

    Rispondi

  • encol

    04 Settembre 2014 - 07:07

    Ciò che brucia maggiormente al D'Alema e ad una folta schiera di fannulloni buoni a nulla come lui è la difficoltà sempre maggiore di rubacchiare denaro pubblico. Il Renzi fa solo da capro espiatorio, per così dire, ma la cassa è vuota proprio a causa dei mille D'Alema che l'hanno prosciugata.

    Report

    Rispondi

    • gattopardo46

      05 Settembre 2014 - 14:02

      Sono perfettamente d'accordo con lei. Purtroppo noi italiani siamo senza carattere, parliamo litighiamo ma non fa non facciamo niente di concreto per liberarci di questa masnada parassiti opportunisti par..c..li che non hanno mai fatto niente per l'italia.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog