Cerca

La scure

Marianna Madia: "Statali, gli stipendi restano bloccati. Non ci sono risorse"

Marianna Madia

Il prezzo degli 80 euro lo pagano - anche - gli statali. Dopo le voci e le smentite degli ultimi giorni, ecco la conferma: "In questo momento di crisi le risorse per sbloccare i contratti a tutti non ci sono", spiega Marianna Madia, ministro della Pa, parlando dei rinnovi contrattuali per i dipendenti pubblici. Insomma, non ci sono soldi, e così continuerà il blocco agli stipendi degli statali. La Madia aggiunge: "Ora, prima di tutto, guardiamo a chi ha bisogno. Quindi confermiamo gli 80 euro, che vanno anche ai lavoratori pubblici" (ammesso che il reddito Irpef sia inferiore alla soglia minima per ottenere il bonus).

La Madia continua sottolineando come "i contratti hanno iniziato ad essere bloccati all'inizio della crisi economica". Una crisi economica che, alla luce dei "dati sull'economia" prosegue, e che il governo - assicura Marianna - "è impegnato a superare". E dunque la solita tiritera sui sacrifici per tutti: "Lo sforzo deve coinvolgere tutti, sia il governo che le parti sociali". Parlando a margine dei lavori in commissione Affari Costituzionali del Senato, dove è iniziata la discussione sul ddl Pa, Madia ha spiegato che la decisione sui contratti per il pubblico impiego verrà presa in sede di legge di stabilità, ma presumibilmente la proroga del blocco cominciato nel 2010, dovrebbe essere di un anno".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • er sola

    04 Settembre 2014 - 20:08

    Le quote rosa nel governo si sono dimostrate delle incapaci meglio se vanno a fare la calza.

    Report

    Rispondi

  • aifide

    04 Settembre 2014 - 19:07

    Ma per pagare lo stipendio di questa nullità i soldi ci sono eccome! LADRI!

    Report

    Rispondi

  • aldo delli carri

    04 Settembre 2014 - 13:01

    la vera lobby è quella dei sindacati e degli impiegati della pubblica amministrazione...in italia se ne contano 10.000.000 di cui il 50% inutili e costosi...visto che si vuole modificare lo statuto dei lavoratori si prevedesse anche il licenziamento di essi, altrimenti si continuano ad alimentari privilegiati. abbassare gli stipendi non serve, licenziare è l'unica soluzione , compresi i magistrati

    Report

    Rispondi

  • salvio53

    04 Settembre 2014 - 09:09

    e brava la maestrina, premi ai prof, niente tagli ad alti magistrati, baroni in medicina dipendenti delle camere ed altri nullafacenti ben pagati taglia sempre noi poi aggiungi anche il contributo di solidarietà di quella str...a della Fornero e lo stipendio sempre più giù, ma volete seriamente raddrizzare l'italia o vi state facendo la vostra lobby per le future elezioni? ah Renzi che delusione

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog