Cerca

Sul Mattinale

Brunetta: "Riforma di fisco e lavoro entro ottobre o..."

Brunetta: "Riforma di fisco e lavoro entro ottobre o..."

Matteo Renzi lo arruolerà sicuramente i"gufi". E va detto, che un po', Renato Brunetta, se lo meriterebbe, visto quanto è apparso oggi sul "Mattinale", la nota politica del gruppo di Forza Italia alla Camera. "A volte la storia si ripete. Nell’agosto del 2011 fu una lettera, a firma congiunta BCE-Banca d’Italia, a determinare quella svolta nella situazione politica italiana che, di là a qualche settimana, portò alla caduta di Silvio Berlusconi. Oggi i protagonisti sono cambiati: Draghi al posto di Trichet e Visco al posto di Draghi. Anche le modalità dell’avvertimento: non più la forma epistolare ma l’incontro riservato in quel di Milano, alla presenza del Ministro dell’economia Pier Carlo Padoan. La sostanza, tuttavia, resta la stessa: un grande consulto al capezzale del malato". Che sarebbe l'Italia. E quindi il governo Renzi, prossimo, secondo Brunetta, ad essere sacrificato sul patibolo della Troika.

Per cambiare verso, spiega Brunetta, "occorre riformare innanzitutto il mercato del lavoro, per accrescere la produttività aziendale. Quindi ridurre la pressione fiscale e infine operare sul credito. Ed, infine, rimettere in moto gli investimenti pubblici – sia nazionali che europei – per le infrastrutture". La dead line? E' il Consiglio europeo di ottobre. Oltre, potrebbe essere troppo tardi, per Renzi e soci.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • allianz

    13 Marzo 2015 - 23:11

    Brrrr che paura!!!!Il ruggito del Renatino minaccioso.Fino a prova contraria sono come i ladri di Pisa.Fanno finta di litigare e di darsi botte tutti i momenti.Poi alla sera vanno tutti assieme a rubare.Su questa base ha preso la fiducia 36 volte in un anno.CAPIZEB.

    Report

    Rispondi

  • Vittoriese

    13 Settembre 2014 - 08:08

    Per cambiare veramente bisognerebbe che gli ex socialisti sparissero dalla faccia della Terra

    Report

    Rispondi

  • brunom

    13 Settembre 2014 - 01:01

    Brunetta ha ragione, anche se per molti quello che dice e' scomodo. Arrivera' la Troika e il pagliaccio fiorentino dira' bisogna fare cosi' perche' ce lo chiede la Troika. Coraggio piddini che la resa dei conti si avvicina. Allora si potra' dire: andava meglio quando andava peggio.

    Report

    Rispondi

  • highlander5649

    12 Settembre 2014 - 17:05

    non sparate sul pianista: sarà un personaggio secondario o marginale ma in questo suo *accorato appello* ha un bel po' di ragione. tutto il governo si muove nella trincea scavata dai governi precedenti e da quella posizione avanti-indrè e viceversa non si schioda nulla solo palliativi temporanei. hanno la delega fiscale appprovata in tasca, che aspettano? tutto è un deja-vu deludente

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog