Cerca

La mossa

Cisl, Raffaele Bonanni: "Pronti a rivedere l'articolo 18"

Cisl, Raffaele Bonanni: "Pronti a rivedere l'articolo 18"

Un assist per Renzi. Nel momento in cui lo scontro tra governo e sindacati si accende sul terreno della riforma del Lavoro, dopo il botta e risposta tra Camusso e il premier si spacca il fronte sindacale. A dare il via alla spaccatura è Raffaele Bonanni segretario della Cisl che di fatto scarica la Camusso proprio sulla battaglia sull'articolo 18. "La Camusso dovrebbe astenersi a dire quello che dice, a fare quei commenti sulla Thatcher e via discorrendo. Il premier è Renzi, e volenti o nolenti, ci stia simpatico o meno, è con lui che dobbiamo confrontarci". Poi arriva l'affondo: "Il casino di questi giorni tra il Pd e la Cgil è solamente una faccenda di partito, che attiene a quelli là. L'articolo 18 è ormai diventato un'ossessione". 

La mossa - Bonanni non ne parla apertamente, ma dal suo entourage si lascia trapelare che l'ipotesi di una manifestazione unitaria dei sindacati confederali si avvia ormai verso il tramonto. Nessuna azione di rottura, quanto piuttosto tante piccole manifestazioni locali per interloquire e dare risposte alla propria base. 

Articolo 18 - Come se non bastasse, dalla Cisl arrivano aperture sostanziali verso il progetto riformista dell'esecutivo: "Nel 2001 dissi già che era una baggianata fare dell'articolo 18 una cartina tornasole dei diritti dei lavoratori - ha spiegato intervenendo al convegno 'Insieme verso il futuro', dei Dem-Pop di Beppe Fioroni - il problema è semmai tutelare i paria che non hanno diritti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frap

    23 Settembre 2014 - 00:12

    Cosa vi aspettavate da Bonanni?

    Report

    Rispondi

  • aifide

    20 Settembre 2014 - 19:07

    L'unica donna con le palle! Gli altri si sono già venduti ai padroni da anni, in cambio di un piatto di minestra......................Vogliono farci credere che licenziare senza giusta causa (leggi: sindacalisti, lavoratrici che non la danno, antipatici, etc.) sia un progresso per i lavoratori. A Renzi ed ai suoi stanno già suonando il de profundis: è un altro cadavere che cammina e parla!

    Report

    Rispondi

  • vladi.b

    20 Settembre 2014 - 18:06

    Sembra che Bonanni sia un Pochino piu intelligente della camusso la quale, fin dagli inizi del suo mandato mi ha sempre dato l'impressione di una persona poco ma proprio POCO intelligente.- vladi

    Report

    Rispondi

  • heinreich

    20 Settembre 2014 - 18:06

    la camusso è come la bindi più bella che intelligente

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog