Cerca

La parola del sondaggista

Silvio Berlusconi e Matteo Renzi, ecco quanto vale il partito unico

Matteo Renzi e Silvio Berlusconi

Un'ipotesi di cui si parla negli ultimi giorni. Una suggestione improbabile, e che forse non piacerebbe troppo né da una parte né dall'altra. Ma tant'è, se ne continua a discutere. L'ipotesi è quella di un partito unico targato Silvio Berlusconi e Matteo Renzi, così lontani e così vicini, verrebbe da dire. Ma quanto potrebbe valere, il fantomatico "Renzusconi"? Una risposta ariva da Alessandro Amadori di Coesis Research, che spiega ad Affaritaliani.it: "Il premier sarebbe il leader ideale di un grande schieramento allargato di destra moderata, anche se la parola destra non è proprio quella corretta. Quello che ho in mente è una formazione nuova e post-ideologica, un partito della funzionalità e del pragmatismo trasversale che metta insieme l'ex sogno della rivoluzione liberale di Berlusconi con le teorie di semplificazione di Renzi". Dunque, dopo la premessa, il "verdetto" del sondaggista: "Questo nuovo soggetto politico sarebbe maggioritario nel Paese e potrebbe raccogliere il 45% dei voti, quasi un italiano su due". Per quel che riguarda il resto dello scacchiere politico, "un raggruppamento di sinistra-sinistra, formato da Sel e dalla minoranza Pd di Bersani, D'Alema, Fassina e Cuperlo, arriverebbe circa al 15 per cento". Infine, una forza di destra con Lega, Fratelli d'Italia e ipotetici fuoriusciti da Forza Italia che non accettano le "nozze" con Renzi "potrebbe valere il 20%". Resta ancora un 20% da "assegnare", che secondo il sondaggista verrebbe accordato ai Cinque Stelle.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • andrea.santini

    27 Settembre 2014 - 09:09

    Sono finite le ideolgie. Roba del secolo scorso. Tutto è possibile. Renzo è stato un ex D.C tinto di rosa. Berlusconi è un liberal socialdemocristiano. Chissà ! Nell'era del Gender tutto è possibili Enzo

    Report

    Rispondi

  • marco53

    27 Settembre 2014 - 00:12

    I due fanfaroni insieme, vi immaginate che spettacolo? Quante promesse, quante bugie? Meglio non pensarci, sarebbe una soluzione terrificante!

    Report

    Rispondi

  • marco53

    27 Settembre 2014 - 00:12

    Io non lo voterei MAI.

    Report

    Rispondi

  • agostino.vaccara

    26 Settembre 2014 - 13:01

    E perché no? In fondo Renzi sa benissimo che per fare le riforme costituzionali cui tiene tantissimo, l'unico alleato che ha è Berlusconi, il suo partito, il PD, non ne vuole neanche sentire parlare. Oggi come oggi i veri nemici di Renzi sono i vari bersani, d'alema, cuperlo, fassina, civati ed altri bei tipi di sinistra!!! Berlusconi è l'unico che le riforme le vuole come le vuole Renzi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog