Cerca

Il voto di fiducia

Job Act, la strategia di Forza Italia sul voto di fiducia

Job Act, la strategia di Forza Italia sul voto di fiducia

Non deve cadere. Il governo Renzi non deve cadere sul Job Act. E' questa la linea ufficiale dentro Forza Italia, tuttavia se le cose dovessero mettersi male per il premier che sul tema ha porrà il voto di fiducia, il "paracadute" di Forza Italia potrebbe aprirsi. Come scrive La Stampa se in Senato dovessero  mancare dei voti, il premier potrebbe salvarsi grazie a un tot di senatori che, per esempio, potrebbero perdere l'aereo o potrebbero ammalarsi. Pare che Denis Verdini stia studiando come prestare il soccorso azzurro e pare anche che  il premier sia informato di questo paracadute pronto ad aprirsi che però nessuno vuole aprire.

La strategia - Perché Silvio Berlusconi l'ha detto chiaramente che Renzi deve andare avanti almeno fino all'approvazione di una nuova legge elettorale che convenga a entrambi. A parte questo ragionamento, Silvio ne fa un altro di natura più squisitamente politica e non strategica: "Dobbiamo augurarci di fare insieme al Pd le nostre riforme o desideriamo trovarci con la Trojka in casa tra meno di sei mesi?". Insomma, meglio Renzi che essere controllati dall'Europa.  Anche Renzi dal suo canto scongiura un intervento azzurro: perché sarebbe come finire tra le braccia di Silvio e perché sarebbe come suggellare la sua debolezza. Per non parlare poi del fatto che il Job Act non piace a nessuno dentro Forza Italia. Basti pensare che il consigliere politico Giovanni Toti lo definisce come l'ennesimo compromesso al ribasso tra le componenti del Pd". E lo stesso Berlusconi pensa che all'Italia servirebbe ben altro, una riforma che nessuno finora è riuscito a far passare. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gregio52

    07 Ottobre 2014 - 19:07

    Ma con che coraggio questa gente ha ancora la faccia di stare su certe poltrone ? Un Verdini che studia come aiutare il suo amico Renzi che poi potrebbe ricambiare per i sui casini personali . Deprecabile, ma nello stesso tempo sconcertante il comportamento degli Italiani e questi conoscendolo ne approfittano. Col culo r.... piangete per la felicità.

    Report

    Rispondi

  • leolucalabozzet

    07 Ottobre 2014 - 18:06

    cosa aspetta Forza Italia, che gli italiani abbattano la casa per non pagare la Tasi e quanto ancora inventerà il fenomenale sproloquiante Matteo per farli ancora più poveri?

    Report

    Rispondi

  • Chry

    07 Ottobre 2014 - 11:11

    questa condizione la dobbiamo tutta a Silvio, è lui che ha voluto rieleggere Napolitano, appoggiare Letta, e grazie a lui che Alfano ci garantisce la governabilità, e pensare che strillava mai con i comunisti, bisogna dargli una tessera al compagno Berlusconi

    Report

    Rispondi

    • lucianaza

      07 Ottobre 2014 - 12:12

      ahahhah giustissimo, è sceso in politica per "non lasciare l'Italia in mano alla sinistra" e adesso è lì che sostiene il governo di siinistra, i matrimoni gay e compagnia cantante, una bella escalation, non c'è che dire!

      Report

      Rispondi

  • samuel80

    07 Ottobre 2014 - 11:11

    Che schifo. FI ridotto, anche per merito di questo maneggione, a squallido strapuntino per le fregole di un premier abusivo. Fate vomitare schifosi venduti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog