Cerca

Attacco frontale

Francesca Pascale contro Angelino Alfano: "Un perdente di successo. Sfrutta la religione subdolamente contro i gay"

Francesca Pascale

La politica s'infiamma per la circolare del ministro dell'Interno, Angelino Alfano, che si schiera contro la trascrizione delle nozze gay. I sindaci sono in rivolta, ma il tema spacca anche la maggioranza di governo, con il Pd che si schiera contro il leader di Ncd. Nel frattempo, Silvio Berlusconi ha ufficializzato la nascita del Dipartimento sui diritti civili di Forza Italia (a cui capo ci sarà Mara Carfagna). Una mossa precisa, che dimostra come sul tema, il partito, ultimamente sia ben più sensibile. Una campagna alla quale si interessa da vicino anche Francesca Pascale, in prima fila per la tutela dei diritti degli omosessuali. E così la fidanzata del Cavaliere coglie l'occasione per criticare aspramente il segretario del Nuovo centrodestra: "Anche oggi - dice all'Adnkronos - Alfano ha dimostrato di essere un perdente di successo". Una frase con cui la Pascale si schiera contro la decisione del ministro di chiedere lo stop alla registrazione delle unioni omosessuali. "Alfano - rincara Pascale - non riesce ad essere il leader neppure dentro Ncd, un partitino con il valore di una lista civica, nato nel peccato del tradimento. E poi parla pure di diritti, sfruttando la religione cristiana subdolamente". Un attacco durissimo, dunque, quella della fidanzata di Berlusconi. La replica è arrivata dall'account twitter de l'Occidentale, il giornale di Ncd: "Per attaccare Alfano, Francesca Pascale utilizza la stesa espressione già impiegata da Nicola Cosentino. La signora si conferma una ripetente, e neanche di successo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gomared

    23 Ottobre 2014 - 15:03

    Definire half-ano non è che ci vuole una mente superiore, ma ascoltare una "predica" che viene da un certo pulpito........mi fa vomitare !!!

    Report

    Rispondi

  • angryant

    19 Ottobre 2014 - 13:01

    la signorina per noi e" un fatto privatissimo di silvio berlusconi(che proprio non riesce a seprare privato/pubblico) e le sue opinioni ,non richieste, puo' tenerle per lei...chi e' questa signorina che ha tanto spazio sui giornali? come fidanzata di berlusconi non ha diritti speciali e tanto meno puo'essere elevata a portavoce di fi...sparisse tra le numerose camere delle proprieta' di berlusca!

    Report

    Rispondi

  • Vanni.G

    09 Ottobre 2014 - 19:07

    Alfano è un incivile. Che pensasse ai problemi reali e lasciasse in pace i gay che non fanno nulla di male, anzi, giustamente chiedono i diritti che gli spettano da cittadini.

    Report

    Rispondi

  • mariacarmen.spano

    mariacarmen.spano

    09 Ottobre 2014 - 00:12

    Sono allibita! Chi è costei? Ditemi chi è! Traditore o meno Alfano ha fatto il suo dovere : in Italia non sono consentite le nozze gay. E questa qui riesce a collegare i due neuroni che si ritrova? Che cosa c'entra la religione dal momento che questi matrimoni sarebbero trascritti in comune , solo in comune ? Stronza ed ignorante!!! E da questo momento me ne vado....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog