Cerca

Strategia per le regionali

La consacrazione di Salvini: il suo nome nel simbolo dove c'era Bossi

La consacrazione di Salvini: il suo nome nel simbolo dove c'era Bossi

Matteo Salvini parte alla conquista dell'Italia. Sull'onda dei sondaggi che danno la "sua" Lega Nord intorno al 10% delle preferenze se si votasse oggi per le politiche, il segretario del Carroccio va all'attacco della regione più rossa d'Italia, l'Emilia Romagna, mettendo il suo nome nello storico simbolo elettorale padano. Sotto Alberto da Giussano, laddove un tempo, e per tanti anni, c'era stato il nome del padre fondatore "Bossi" e poi, per un breve periodo "Basta euro", ci sarà "Salvini". A conferma della popolarità raggiunta in pochi mesi dal giovane leader. La "conquista" del resto d'Italia (quella che storicamente non vota Lega) è partita dopo l'inaspettato successo alle Europee, complice anche il "vuoto" lasciato nel centrodestra da Forza Italia sui temi della immigrazione, della famiglia tradizionale, della sicurezza. E forse è stata l'elezione di Mario Borghezio a Bruxelles nella circoscrizione "Centro" ad aver convinto Salvini che la partita aveva qualche speranza di essere vinta. Così ha lanciato il blog "Il Sud con Salvini", è stato a Viterbo per la Festa di Santa Rosa e poi in tour in Puglia, nel Salento e a Taaranto. Ha ottenuto come candidato governatore dell'Emilia Romagna un suo sindaco, Alan Fabbri. E, a definitiva consacrazione, il suo nome finisce nel simbolo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • utieood

    26 Ottobre 2014 - 19:07

    Grande Salvini e con la LEGA DEI POPOLI riporti l’Italia ai veri valori a essere un paese da rispettare e onorare. Un popolo che a una grande storia ma anche un popolo che sì e fatto derubare la propria dignità da questi ladri di politici che si sono veduto l’Italia…

    Report

    Rispondi

  • miraldo

    26 Ottobre 2014 - 11:11

    La Lega con Salvini può veramente riportare l'Italia agli antichi fasti e toglierci da questa melma che la sinistra e il M5S ci vogliono lasciare.

    Report

    Rispondi

    • iltrota

      26 Ottobre 2014 - 23:11

      Coraggio... Magari arrivate a un bel 11 % !!!! Ahahahahahaha.....cornudos verdi!!!

      Report

      Rispondi

      • blues188

        27 Ottobre 2014 - 11:11

        Gli scarafaggi politici sono sempre all'opera, vedo, caro trota detto la tinca. Ti consiglio di adottare un clandestino e pulirgli il didietro. Vedrai che soddisfazione, quando avrai visto che il loro culo assomiglia alla tua faccia.

        Report

        Rispondi

blog