Cerca

Il successore della Mogherini

Farnesina, Paolo Gentiloni è il nuovo ministro degli Esteri

Farnesina, Paolo Gentiloni è il nuovo ministro degli Esteri

Paolo Gentiloni è il nuovo ministro degli Esteri. Il deputato Pd, 60 anni, fa parte della Commissione Esteri, è un outsider rispetto ai nomi di papabili che erano circolati. Non una donna, quindi come avrebbe voluto Matteo Renzi. Ma una figura di esperienza, come desiderava Napolitano. Ieri, durante il colloquio al Quirinale tra il presidente della Repubblica e il premier, erano circolate voci di uno stallo in quanto al Capo dello Stato non piacevano i nomi proposti. Bocciate quindi Lia Quartapelle, Marina Sereni, Elisabetta Belloni e anche Lapo Pistilli: sarà Gentiloni a prendere il posto della Mogherini.

La biografia - Oggi alle 18 il giuramento al Quirinale. Renzi ha scelto anche due sottosegretari: Davide Faraone, alla Pubblica Istruzione, in sostituzione di Roberto Reggi (ora al demanio). Paola De Micheli, bersaniana di ferro, va all'economia, in sostituzione di Legnini, ora vicepresidente Csm. Deputato in Parlamento, eletto a Roma, fa parte della Commissione Esteri ed è Presidente della sezione Italia-Stati Uniti dell’Unione Interparlamentare. È componente della Direzione Nazionale del Partito Democratico. Laureato in Scienze Politiche, giornalista professionista ed esperto in comunicazione, negli anni Novanta ha lavorato al Comune di Roma come portavoce del Sindaco e Assessore al Turismo e al Giubileo.È stato coordinatore della campagna dell’Ulivo per le elezioni politiche del 2001. Eletto in Parlamento dal 2001, è stato Presidente della Commissione di Vigilanza Rai (2005-2006) e Ministro delle Comunicazioni (2006-2008). È stato tra i fondatori della Margherita nel 2002 e ha fatto parte del Comitato dei 45 fondatori del Pd nel 2007.

Il giuramento - "La politica estera non è una partita lontana o esotica, ma influisce sul futuro del nostro Paese e della nostra economia". Ha detto Gentiloni dopo aver giurato al Quirinale da ministro degli Esteri. "Lavoreremo bene insieme, per l’Italia" ha dichiarato in occasione della nomina il ministro della Difesa Roberta Pinotti. Compliemnti anche dal presidente della Camera Laura Boldrini: "I migliori auguri di buon lavoro - scrive in una nota - sono sicura che il Ministro saprà valorizzare al massimo, nel nuovo importante incarico, la sua esperienza, il suo equilibrio, la sua capacità di mediazione. Doti ancor più preziose in un momento in cui la situazione internazionale presenta molteplici focolai di tensione, dai confini orientali dell’Unione europea al bacino del Mediterraneo" ha concluso Boldrini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rocambole

    01 Novembre 2014 - 11:11

    Nella biografia di Gentiloni avete dimenticato di accennare al particolare che questo cialtrone nella sua gioventà aveva militato in organizzazioni extraparlamentari di sinistra.

    Report

    Rispondi

  • rocambole

    01 Novembre 2014 - 11:11

    Gentiloni ha militato in organizzazioni extraparlamentari nella sua gioventù. Praticamente era vicino alle BR e alle altre organizzazioni terroristiche di sinistra tipo Potere Operaio e schifezze del genere. Che ora uno con un passato come questo venga scelto per fare il Ministro degli Esteri (anche se è una carica che non conta niente non contando niente l'Italia) è sempre un atto ed una scelta

    Report

    Rispondi

  • pienna

    01 Novembre 2014 - 10:10

    Roba da matti!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    01 Novembre 2014 - 09:09

    a me non e" mai piaciuto , ma tant"e"....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog