Cerca

La ricetta del Cav

Tasse, Berlusconi contro Monti: quoziente familiare e due aliquote Irpef

Tasse, Berlusconi contro Monti: quoziente familiare e due aliquote Irpef

di Tommaso Montesano

Per lui il «caso Mussolini» è chiuso. È stata solo «speculazione elettorale». Del resto, ricorda Silvio Berlusconi, «quale leader italiano, se non il sottoscritto, è stato definito dal primo ministro israeliano in carica come l’amico migliore di Israele?». Nessun dubbio, quindi: le polemiche scatenate nel giorno della memoria dalla sua frase sul Duce che aveva anche «fatto bene», sono un «caso montato ad arte. Mi rivolgo a tutti gli italiani di buon senso perché è evidente che questa polemica è stata gonfiata a scopi elettorali». Berlusconi ha fretta di chiudere l’incidente e di tornare a cavalcare l’argomento che fin qui si è rivelato vincente per l’«operazione recupero»: la politica fiscale. Ecco, così, oltre all’abolizione dell’Imu nel «primo consiglio dei ministri», la riduzione della spesa pubblica «del 10% in cinque anni» per destinare il risparmio ottenuto - ottanta miliardi - alla riduzione delle tasse per famiglie e imprese.


Leggi l'articolo integrale di Tommaso Montesano
su Libero in edicola oggi, martedì 13 gennaio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • boris49

    01 Febbraio 2013 - 14:02

    Gentile lettrice le ricordo con umiltà i post 54, 53, 52, 48. Con riferimento al suo post 42, le rispondo con chiarezza e senza tentennamenti: PD coinvolto nell'affaire MPS e senza attenuanti. Mi piace ricordare i 4,5 mld delle quote latte ed i 3 mld di Alitalia giusto per chi ha la memoria corta.

    Report

    Rispondi

  • boris49

    01 Febbraio 2013 - 14:02

    Confermo. Postano perfino i tuoi!!

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    30 Gennaio 2013 - 09:09

    Dalle domande che fai devi essere per forza uno degli ultimi arrivati.Ti spiego due cose che ti possono tornare utili.Nonostante questo quotidiano sia su posizioni di centrodestra,per un paradosso,moltissimi commenti pro berlusconiani vengono bannati. Questo sta a indicare che,la censura o il controllo sui commenti non è efficiente come uno ci si può attendere.i contro,moltissimi sinistroidi con più nick a disposizione imperversano per lungo e per largo sul forum.Come si può ovviare a questo incoveniente?Salvando tutti i commenti sul proprio pc e inviandoli,anche OT,per i giorni ed anche settimane successive .Quindi.quando leggi commenti con un tenore che non capisci,sappi che molto probabilmente è un regolamento di conti verso qualche pezzo di merda.

    Report

    Rispondi

  • UNGHIANERA

    30 Gennaio 2013 - 08:08

    La redazione di Libero per ora risulta essere la più democratica tra le redazioni dei vari forum nei quali si postano le proprie idee,Repubblica è molto selettiva nel pubblicare coloro che non sono in linea con le idee della redazione,sul Fatto Quotidiano ti pubblicano solo se sputi addosso a Berlusconi!Il Giornale è una via di mezzo!Non capisco le tue lagne,in qualche occasione ho letto i tuoi postati e non ho trovato in loro quella genialità che credi di possedere e,che giudichi meritevole di essere postata!Fai come tutti noi,posta e spera che te lo passino,altrimenti ritenta,e non rompere i cogli@ni!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog