Cerca

Decreto comunque approvato

Sblocca-Italia, è caos: i grillini si siedono sui banchi e impediscono il voto di fiducia

Sblocca-Italia, è caos: i grillini si siedono sui banchi e impediscono il voto di fiducia

Ancora un gesto clamoroso da parte dei parlamentari del Movimento 5 Stelle: durante il voto di fiducia sul decreto Sblocca-Italia, i senatori grillini si sono sdraiati sui banchi del Senato, per impedire ai parlamentari di esprimere il proprio voto. La situazione si è resa subito incandescente, tanto che il vicepresidente Roberto Calderoli (che aveva già sospeso la seduta) è stato costretto a modificare la modalità di votazione: i senatori sono stati sempre chiamati per il voto, ma sono rimasti al proprio posto. Durante la chiama, i senatori del Movimento Cinque Stelle hanno urlato per diversi minuti, cercando di coprire le varie dichiarazioni di voto.

Proteste dalla mattinata - Altri senatori grillini si sono sporcati le mani d'inchiostro, sempre per protestare contro il voto di fiducia. I pentastellati si erano già fatti sentire in tarda mattinata, quando avevano duramente contestato il ministro per le Riforme, Maria Elena Boschi, che stava chiedendo il voto sul decreto Sblocca-Italia. Dopo le proteste grilline, il voto è continuato e il decreto è stato approvato: 157 i sì e 110 no. Nessun astenuto. Ora la parola passerà alla Camera dei Deputati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Bolinastretta

    06 Novembre 2014 - 12:12

    pensare che queste immagini fanno il giro del mondo.... e poi ci lamentiamo del bunga bunga.... qui il bunga bunga é quotidiano riscontrato e riscontrabile in tempo reale e nelle sedi istituzionali!!

    Report

    Rispondi

  • gigi0000

    06 Novembre 2014 - 10:10

    Imbecilli da defenestrare a calci nelle chiappe e da sospendere da ogni funzione (stipendio compreso) ad libitum. Chi li difende, è degno di eguale trattamento.

    Report

    Rispondi

blog