Cerca

Atto secondo

Brunetta-Berlusconi, dopo il grande gelo la pace

Brunetta-Berlusconi, dopo il grande gelo la pace

Dopo la lettera scritta da Renato Brunetta a Juncker dalla quale Berlusconi ha preso subito le distanze, fra i due torna il sereno. Brunetta, che aveva aspramente criticato la manovra del governo in una missiva, ha poi specificato che lui è l'unico "a fare opposizione e la rivendico".  

E' vero che Berlusconi ha detto che il patto del Nazareno sottoscritto con Renzi non è mai stato "così solido" ma il fatto è che Silvio, spiega al Corriere della Sera, "è una persona generosa. E finchè dura...".  E ancora: "Io conosco Berlusconi da troppo tempo, l'ho già visto all'opera. E ricordo bene quella notte del 5 dicembre del 2012 quando decise di far cadere il governo Monti, che aveva fallito su economia e giustizia. Oggi la situazione è molto simile...". Il capogruppo di Forza Italia alla Camera parla dei nodi della legge elettorale: "l'Italicum è stato cambiato da Renzi 15-16 volte, disattendendo l’accordo per cui si sarebbero potute operare modifiche solo con l’intesa totale tra le parti. Oggi c’è l’innovazione sistemica del premio di lista, che assieme alla riforma costituzionale e del bicameralismo perfetto porta di fatto a un monopartitismo imperfetto con monocameralismo che permettono al vincitore di prendere tutto, dalla presidenza della Repubblica a ogni carica istituzionale. Un potere senza bilanciamenti, smisurato, che sommato all’occupazione delle tivù e dei media, già in atto, crea un grande rischio democratico. Io sono preoccupato seriamente per la tenuta del Paese". 

Insomma, se la legge elettorale non cambierà Forza Italia non la voterà: "Certo, mi pare che lo abbia detto con durezza  anche oggi Berlusconi. Non ci siamo su premio di lista e soglie, e i patti vanno rispettati. La sfida è in Parlamento, se Renzi non lo abolisce prima, si intende... E in Parlamento ne vedremo delle belle, contrarietà alla legge su alcuni punti ce l'ha anche la minoranza Pd: ci sarà di che divertirsi, ne sono certo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • CARLINOB

    18 Gennaio 2015 - 10:10

    Ci sarà da divertirsi , dice questo gigante di deficienza !! Ma un bel calcio in culo a questo nano costantemente arrabbiato glielo darà mai qualcuno???

    Report

    Rispondi

  • marco53

    19 Novembre 2014 - 10:10

    Se Brunetta fosse 20 cm più alto avrebbe già perso il posto di Berlusconi, che invece è vecchio e rincoglionito, oltre che totalmente inaffidabile. Non gli farei gestire più neanche un condominio, perchè cederebbe ai Rom gli appartamenti degli italiani. E' ormai un mezzo comunista impaurito dalla Magistratura, un leccapiedei di Renzi.

    Report

    Rispondi

blog