Cerca

La rilevazione

Sondaggio Emg per tg La7: cala il Pd, cresce ancora la Lega Nord

Sondaggio Emg per tg La7: cala il Pd, cresce ancora la Lega Nord

Non è un buon momento per Matteo Renzi. Il premier e il Pd continuano a perdere consensi. La riforma del lavoro contestata dai sindacati e la crescita che viene annunciata solo a parole creano non pochi problemi di popolarità al premier. E di riflesso anche al suo partito. Così nei sondaggi il Pd inizia una discesa che da qualche settimana appare strutturata. Dopi i dati del sondaggio Demos che registrano i dem al 36 per cento, ora arrivano i numeri del sondaggio Emg per tg La7 che allarmano il premier. Secondo l'ultima rilevazione il Pd scende al 39,8 per cento perdendo lo 0,9 in sette giorni. Continua invece senza sosta l'ascesa della Lega Nord.

L'ascesa della Lega - Il Carroccio raccoglie consensi in modo costante e si porta al 10,8 per cento contro il 10,7 di una settimana fa. E insieme alla Lega cresce anche Fratelli d'Italia che va al 3,2 per cento con un incremento sostanziale rispetto a sette giorni fa quando era al 2,9 per cento. Bene anche Ncd di Angelino Alfano che va al 3,2 per cento guadagnando lo 0,1. Guadagna terreno anche Forza Italia che va al 14,4 facendo registrare un +0,1. Cala invece il Movimento Cinque Stelle al 20,4 contro il 20,9 di sette giorni fa. Infine per quanto riguarda la fiducia nei leader Renzi è al 37 per cento, Matteo Salvini al 20 per cento e Silvio Berlusconi al 16. 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frabelli

    19 Novembre 2014 - 14:02

    Ma le riforme tanto promesse dove sono? L'abolizione del Senato, il taglio delle spese della politica, la diminuzione dei parlamentari, i senatori che NON prendono soldi, il taglio delle province, il taglio dei dipendenti pubblici, il taglio de... Neppure un taglio, solo aumenti di tasse e basta. Peggio di Monti!!!

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    18 Novembre 2014 - 18:06

    e Silvio Berlusconi al 16. Ormai il suo sedici é un complesso di carne cadente, rughe e chissà cos'altro

    Report

    Rispondi

  • gianni modena

    18 Novembre 2014 - 07:07

    e questo non ostante I tanti leccacu.. (rai) che per le loro ricche poltrane parlano e fanno parlare quasi solo il premier mentre non c'e' quai opposizione ed e' grave . perche' gli errori di questo governo di nominati ancora una volta fa un sacco di parole e niente fatti come dimostrano i dati economici dell'istat . se arrivi alle elezioni sei fottuto

    Report

    Rispondi

  • gianbus52

    18 Novembre 2014 - 05:05

    Un giorno fa angelino era a l1%adesso al 3% come e' facile inventarsi i numeri a tavolino nella realtà e ben diverso se vanno tra la gente di sx o di dx vedreste come cambierebbero le percentuali

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog