Cerca

Parti sociali

Uil proclama lo sciopero generale: incontro con la Cgil per scegliere la data

Uil proclama lo sciopero generale: incontro con la Cgil per scegliere la data

La Uil proclama lo sciopero generale di tutte le categorie e proporrà, a Cgil e Cisl l'individuazione di una data e di modalità comuni per
l’attuazione della mobilitazione. In sintesi questo il messaggio presente nella nota annunciata dalla Uil in cui si dice: "Abbiamo cercato e voluto, con determinazione, il confronto ma il Governo non ha dato alcuna risposta chiara ai problemi veri delle persone, né in occasione degli incontri che ha avuto con i sindacati né nella sua attività di definizione e proposta dei provvedimenti necessari ad affrontare tutte le questioni ancora aperte. Il Governo ha perso un'occasione nei confronti del Paese".

Nessuna disponibilità dal governo - L'esecutivo nazionale della Uil ha giudicato infatti "negativamente l’esito dell'incontro svoltosi nella serata di ieri a Palazzo Chigi: nessuna disponibilità è giunta dal Governo a proposito del rinnovo dei contratti nel pubblico impiego. Nessuna risposta è stata data sulla richiesta degli 80 euro ai pensionati, né sul ripristino della rivalutazione delle pensioni né, tantomeno, sui non autosufficienti". "Resta nebulosa - si legge nella nota, inoltre - tutta la partita relativa al Jobs Act, con il rischio concreto che siano messi in discussione le tutele per quei lavoratori che già le hanno. Mancano, poi, le risorse necessarie a garantire una continuità agli ammortizzatori sociali, per la protezione di coloro che rischiano la perdita del posto di lavoro."

Cgil e Cisl - "Il Governo ha perso un’occasione nei confronti del Paese. Contemporaneamente, abbiamo cercato e voluto, con altrettanta determinazione, il rapporto unitario con Cgil e Cisl per definire, insieme, le iniziative di lotta necessarie». hanno aggiunto dalle parti di Via Lucullo, e pertanto "coerentemente con il percorso messo in atto in questi mesi e avendo esperito tutti i tentativi per ottenere risultati concreti, a questo punto, la Uil dichiara lo sciopero generale e proporrà, già domattina, 19 novembre, a Cgil e Cisl l’individuazione di una data e di modalità comuni per l'attuazione della mobilitazione ormai non più rinviabile".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    19 Novembre 2014 - 17:05

    Sono soltanto dei gran disgraziati.

    Report

    Rispondi

  • mis25

    19 Novembre 2014 - 09:09

    Ma questi sindacati ancora non hanno capito che in italia rimarranno soltanto i dipendenti statali?Mi stupiscono molto i dipendenti che lavorano nel privato ed hanno la tessera della cgil e compagnia bella

    Report

    Rispondi

    • fonty

      fonty

      19 Novembre 2014 - 12:12

      Perché sono gli emuli di tafazzi, quello che si dava le martellate sugli zebedei.

      Report

      Rispondi

blog