Cerca

La rilevazione

Coesis Research, Amadori: "Ecco come finirebbero le politiche se si votasse oggi"

Coesis Research, Amadori: "Ecco come finirebbero le politiche se si votasse oggi"

Il risultato delle regionali ha sancito di fatto la scalata della Lega Nord al centrodestra. Il partito di Matteo Salvini ha raccolto più del 20 per cento in Emilia Romagna, lasciandosi alle spalle Forza Italia che è rimasta ben sotto il 10 per cento. Il Pd dalle regionali invece esce malconcio pagando a caro prezzo l'elevato astensionismo in una regione "rossa" come l'Emilia Romagna. Per il governo questo voto era un test importante per capire quanto possa reggere il Pd in caso di voto anticipato alle politiche nazionali. Per il centrodestra era invece una prova per definire i giochi di forza dentro lo schieramento. Ma il giorno dopo il voto in tanti si chiedo cosa potrebbe accadere se si andasse al voto in tempi brevi e che peso avrebbero i risultati delle regionali su scala nazionale. 

I dati - Alessandro Amadori, numero uno di Coesis Research ha fatto un'analisi per affaritaliani.it. "La partecipazione al voto sarebbe stata tra il 50 e il 60 per cento, più in basso di così è impossibile e comunque le Politiche non sono le Regionali", spiega il sondaggista. Quanto alle formazioni politiche, "il Partito Democratico di Renzi si sarebbe confermato in testa con circa il 40% dei voti". La vera sorpresa sarebbe stata la Lega Nord. "Il Carroccio di Salvini - presentandosi in tutta Italia - avrebbe raggiunto il 18% e sarebbe ora la seconda forza del Paese". In calo al "14% il Movimento 5 Stelle di Grillo", leggermente davanti a Forza Italia di Silvio Berlusconi, "che sarebbe crollata al 13%". Sel di Vendola più altre formazioni di sinistra sarebbero "al 4%". Fratelli d'Italia e Ncd-Udc "non andrebbero oltre il 3%". Altri partiti al "5%".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    24 Novembre 2014 - 19:07

    La Lega, quindi, non raggiungerebbe neppure la metà del PD... Che sfida é?

    Report

    Rispondi

  • gianbus52

    24 Novembre 2014 - 18:06

    Anche le regionali del2012 davano il pd in vantaggio ma caduto monti.alle politiche davano Il presidente Berlusconi per morto e invece c'è stato un pareggio che per me togliere un voto qua un voto la si vince la mia d'una mio pensiero

    Report

    Rispondi

  • Anna 17

    Anna 17

    24 Novembre 2014 - 18:06

    Vista la politica del Carroccio ed in considerazione dei risultati elettorali, quei dementi tipo la Kyenge, Vendola, Boldrina, Bersani, Napolitano ecc.ecc. la smettano di fare e/o dire scemenze sugli immigrati.

    Report

    Rispondi

    • woody54

      25 Novembre 2014 - 09:09

      Anna Proprio tu parli di dementi??? hahahahahah Rimbambita

      Report

      Rispondi

      • locatelli

        26 Novembre 2014 - 03:03

        woody54 a quello che scrivi il demente sei tu anna17 a ragione woody ma i telegiornali li guardi? o guardi l'isola dei fetosi

        Report

        Rispondi

  • luiss_sm

    24 Novembre 2014 - 18:06

    Spero che adesso Berlusconi, o chi per lui in Forza Italia abbia capito, che la gente si è rotta della politica accomodante. La gente è imbufalita e ha bisogno di certezze e sicurezza. No immigrati clandestini, solo quelli che servono e ai quali possiamo garantire una vita dignitosa; via i campi rom, basta euro, basta tasse. E' molto semplice: così si vince!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog