Cerca

Il retroscena

Berlusconi rompe il patto del Nazareno: no all'Italicum in Parlamento

Berlusconi rompe il patto del Nazareno: no all'Italicum in Parlamento

Il patto del Nazareno è rotto, Forza Italia, scrive Francesco Verderami sul Corriere della Sera, non voterà la legge elettorale. La decisione è già stata presa da Silvio Berlusconi ben prima della batosta delle Regionali anche se la "separazione" da Matteo Renzi sarà graduale e lenta. 

Gli sgambetti - Del resto le ultime mosse di Renzi non sono piaciute al Cavaliere. Prima di tutto il premier avrebbe "disatteso i patti" con modifiche "non concordate sull'Italicum", in secondo luogo, Palazzo Chigi si è costituito parte civile al processo di Bari sulle escort. Un vero e proprio sgambetto. Ma non solo. A far andare su tutte le furie Berlusconi sarebbe stato un tweet di Renzi: "La Lega ha asfaltato Forza Italia". Come a dire: il vero avversario non è Berlusconi, bensì Matteo Salvini.

Il Colle - Ma la partita Renzi-Berlusconi sulla legge elettorale finirà poi ai supplementari con la corsa al Quirinale. Berlusconi infatti perde consensi alle elezioni ma è ancora forte nel Palazzo e sul Colle vuole lasciare la sua impronta. Il Pd lo sa. Non a caso Pier Luigi Bersani ha detto: "Ci prepariamo ad una lunga serie di votazioni".   

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ilsognodiunavit

    25 Novembre 2014 - 19:07

    Ringraziamo chi ha tolto di mezzo Berlusconi se ci troviamo in questo stato rovinoso, era l'unico che avrebbe potuto invertire le sorti dell'italia, ma non sarà mai detto e continueremo su questa strada, credo non ci sia più nulla da poter fare per risalire la buona strada.

    Report

    Rispondi

  • agostino.vaccara

    25 Novembre 2014 - 12:12

    In effetti non sembra sia stato Berlusconi a "tradire" Renzi bensì Renzi ad avere più volte cambiato le carte in tavola. Forse Renzi dovrebbe decidersi una volta e per sempre: o fare le riforme, in primis quella elettorale, con Berlusconi oppure farle da solo, peccato che da solo non ha i numeri per farle!!!

    Report

    Rispondi

blog