Cerca

I dati

Matteo Salvini, il sondaggio Ixé sugli elettori di centrodestra: chi lo vuole leader

Matteo Salvini, il sondaggio Ixé sugli elettori di centrodestra: chi lo vuole leader

Dopo il boom della Lega Nord alle elezioni regionali in Emilia Romagna si ribaltano i giochi nelle rilevazioni dei sondaggi. Il dibattito nel centrodestra è aperto: Salvini deve essere il nuovo leader dei moderati? Il Cav per il momento dopo averlo incoronato "goleador" del centrodestra ha cercato di fare marcia indietro parlando anche di altri probabili leader nello schieramento del centrodestra. Ma c'è curiosità per capire cosa ne pensano gli elettori moderati di un cambio della guardia nella leadership del centrodestra. Un sondaggio Ixè per Agorà prova a dare una risposta. Alla domanda "vorreste Salvini leader del centrodestra?", gli elettori moderati rispondono così: sì il 39 per cento, no il 48 per cento, non sa il 13 per cento. Se invece si restringe il campo agli elettori di Forza Italia di questi il 42 per cento vorrebbe Salvini leader del centrodestra, mentre il 55 per cento è contrario e il 3 per cento non si esprime. Plebiscito invece in casa Lega dove l'88 per cento vuole Salvini leader del centrodestra.  

I leader politici - Per quanto riguarda invece la fiducia nei leader politici, Ixé registra ancora una flessione per Matteo Renzi e il suo Governo nella fiducia degli italiani: il premier in sette giorni è sceso dal 43 al 41 per cento (il 10 ottobre era al 50%). L'esecutivo, invece, che un mese e mezzo fa era al 48%, oggi è al 39%. In crescita, infine, le quotazioni di Salvini (24%), mentre per la prima volta da mesi la fiducia in Beppe Grillo è inferiore a quella in Silvio Berlusconi (15% contro 16%).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • mpex81

    28 Novembre 2014 - 17:05

    Salvini può essere un leader della Destra ma non sarà mai un leader dei moderati. Non a caso è alleato in Europa con la Le Pen che in Francia non rappresenta i moderati (UMP e altri) ma l'estrema destra. Se Salvini diventasse il leader di un raggrupamento di centro destra inevitabilmente i moderati se ne andrebbero cosa che in parte stanno già facendo votando Renzi che di sinistra non è.

    Report

    Rispondi

  • antari

    28 Novembre 2014 - 16:04

    Dai intanto spacchiamo FI, poi Salvini puo' anche fallire!

    Report

    Rispondi

  • nick2

    28 Novembre 2014 - 15:03

    1/2 Spero non sarete tanto ingenui da credere che Salvini, isolandosi all’estrema destra su posizioni razziste, omofobe e anti euro voglia diventare premier! Il M5S incominciava ad essere pericoloso, perché aveva la concreta possibilità di vincere le elezioni. Allora si è pensato di correre ai ripari con Renzi, giovane e populista moderato, destinato a far scomparire l’ormai bollito Berlusconi…

    Report

    Rispondi

  • nick2

    28 Novembre 2014 - 15:03

    2/2 … e con Salvini, populista radicale, destinato (a suon di presenze in TV) a ridimensionare il M5S. La politica italiana mi ricorda il wrestling, una folle carovana in cui alleati, avversari, buoni e cattivi sono in realtà attori che recitano un copione per suscitare l’interesse del pubblico e sopravvivere. Lo diceva anche Mark Twain: se votare servisse a qualcosa, non ce lo farebbero fare.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog