Cerca

Sgambetto a Renzi

Senato, governo due volte sotto in Commissione alla Camera

Maurizio Bianconi

Una nuova bastonata al Patto del Nazareno: il governo è stato battuto alla Camera in commissione Affari costituzionali per 22 a 20. I sì sono arrivati da Sel, Movimento 5 stelle, Lega e da una serie di deputati della minoranza Pd, mentre uno di Forza Italia, Maurizio Bianconi, si è astenuto. Un non-voto decisivo, quello di Bianconi, che mina dunque la stabilità dell'esecutivo. Ma non è tutto, perché la maggioranza è stata sconfitta due volte sul voto di due emendamenti simili, uno di Sel e l’altro della minoranza Pd, che eliminano dall’attuale testo del ddl i 5 senatori di nomina presidenziale che rimangono in carica per 7 anni. Con l'approvazione di questi due emendamenti, di fatto, il Senato sarà composto solo da 100 senatori eletti nei consigli regionali: non ci saranno più, al contrario, i 5 senatori di nomina presidenziale.

Altri nodi da sciogliere - Governo, dunque, battuto per due soli voti. Alla conta è mancato anche Francesco Sanna, esponente della maggioranza Pd, assente al momento della votazione: "Non c'è alcuna implicazione politica nel mancato voto", ha spiegato. Ruolo determinante, al contrario, quello di Bianconi: se infatti avesse votato in accordo col suo gruppo, i voti sarebbero stati pari, ossia 21 e 21, e in questo caso in Commissione avrebbe prevalso il voto contrario, così come avviene quando si registra una parità tra voti favorevoli e contrari. Nel dettaglio, quello che terremota il governo era un "emendamento tecnico", non "un voto politico", dunque, tenta di minimizzare Alfredo D'Attore, della minoranza democrat. Sempre D'Attore ricorda che restano "altri nodi da sciogliere, e mi auguro che l'atteggiamento dei relatori e del governo sia diverso, rimettendosi all'orientamento che emerge in Commissione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • irucangy

    12 Dicembre 2014 - 09:09

    Questa roba che i forzisti debbano appoggiare questo governo, dicendo il contrario, e' una roba schifosa. Che dicano la verità, stanno facendo un appoggio esterno al governo, che poi e' il vero succo del patto del nazareno. La smettano di prendere in giro gli italiani.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    11 Dicembre 2014 - 11:11

    Ma si può mettere un argomento così delicato come le riforme, che richiede intelligenza, esperienza, capacità di trattare, fede in un obiettivo e una certa cultura, in mano a una velina?

    Report

    Rispondi

  • Pirandellage

    10 Dicembre 2014 - 21:09

    FINALMENTE!! condivido l opinione di wilegio

    Report

    Rispondi

  • milibe

    10 Dicembre 2014 - 18:06

    …..duri a morire………...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog