Cerca

Rivoluzione

Regioni, ipotesi accorpamento in un disegno di legge Pd: come cambia la mappa

Regioni, ipotesi accorpamento in un disegno di legge Pd: come cambia la mappa

Via 8 regioni, ne resteranno solo 12. Se l'idea così com'è stata concepita dai parlamentari Pd Roberto Morassut e Raffaele Ranucci andasse in porto, dovremmo prepararci a dire addio alla cartina dell'Italia per disegnarne una nuova. Niente più Piemonte, Valle d'Aosta e Liguria. Un accorpamento per far nascere la regione Alpina. Via anche Marche, Abruzzo e Molise, nella nuova mappa ci sarà un'unica grande macchia con il nome di Adriatica.

La proposta di legge - La proposta di legge presentata alla Camera è realtà, e secondo quanto riporta oggi il Messaggero - si inserisce in un dibattito aperto direttamente dal presidente della Conferenza delle Regioni Sergio Chiamparino che - scrive il quotidiano - sarebbe favorevole a un accorpamento e avrebbe anzi chiesto al presidente Renzi un incontro urgente per discutere "di prospettive e ruolo delle Regioni". E siccome per i soli consigli regionali si spendono circa 1160 milioni di euro, dall'aggregazione potrebbero arrivare soltanto da questo capitolo risparmi per almeno 400 milioni di euro.

La mappa - Ecco dunque la nuova mappa. A Nord, l'unica amministrazione a rimanere inalterata sarebbe la Lombardia. Al suo fianco, oltre all'Alpina, nascerebbe il Triveneto, unione di Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Trentino-Alto Adige. Al centro Italia, l'Emilia guadagnerebbe dalle Marche la provincia di Pesaro e accanto alla già citata Adriatica, nascerebbe l'Appenninica, unione di Toscana, Umbria e provincia di Viterbo. Il Lazio scomparirebbe, diventando un unico grande Distretto di Roma Capitale, lasciando le province meridionali alla neonata regione Tirrenica, insieme alla Campania. Sempre al Sud, la Puglia guadagnerebbe dalla Basilicata - soppressa - la provincia di Matera, trasformandosi in Levante. Mentre la Calabria. Immutate, infine, Sicilia e Sardegna.


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • silvio47

    20 Gennaio 2015 - 08:08

    x me è sbagliata, via anche la lombardia, andiamo sotto la svizzera, l'italia ve la lasciamo tutta , contenti vero? avete roma capitale ,il sud con il mare ecc ecc .

    Report

    Rispondi

  • liboriosciagura

    19 Gennaio 2015 - 22:10

    Secondo me è l'ennesima Cazzata della sinistra come la scomparsa delle province che poi non se ne fatto nulla , è poi ogni italiano che non sia di sinistra e legato alla propria regione e penso che non gli farebbe piacere se scomparisse. La classe politica dirigente del momento non riesce a risolvere i problemi degli italiani e cerca solo propaganda.

    Report

    Rispondi

  • iveco3512

    23 Dicembre 2014 - 14:02

    sono le regioni che devono scomparire non le provincie

    Report

    Rispondi

  • TOMMA

    22 Dicembre 2014 - 15:03

    Perché non accorpare anche i cervelli? Si prendono quelli dei due, più quello di qualche altro politico, e se ne ottiene quasi mezzo d'una persona cerebrolesa.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog