Cerca

La crociata del leader lumbard

Matteo Salvini: "In televisione attaccano più me di Al Qaeda"

Matteo Salvini

Accusano la Lega di essere addirittura nazista. «Eh sì. È frustrante e pericoloso». Sostengono che i terroristi non sono islamici. «Questi qui, quelli che dicono queste cose, sono dall’altra parte della barricata! Non so se per ignoranza, stupidità o malafede…». Dicono che la Lega non deve strumentalizzare la strage di Parigi. «Sono il ventre molle di cui parlava Oriana Fallaci. Fanno il gioco dei fanatici di Allah. Sono collaborazionisti degli islamici». Matteo Salvini traccia un bilancio dei recenti dibattiti televisivi. Quelli per commentare, a caldo, il massacro nella redazione di Charlie Hebdo. Da sinistra gli hanno detto di tutto. E lui ha ricambiato. Su La7, tanto per cominciare, s’è beccato con Lia Quartapelle, Pd. La giovane renziana che ha sfiorato la Farnesina dopo l’addio della Mogherini.

Salvini, nei dibattiti è stato protagonista di scontri infuocati.
«Mah, per certi versi lo considero fuoco amico. Gliel’ho già detto: questi qui stanno dall’altra parte della barricata e non capiscono che l’islam è pericoloso. Pe-ri-co-lo-so, capisce? E invece mi danno del nazista. Pazzesco».

Iniziamo dalla deputata democratica. Lei l’ha definita addirittura «squallida». Conferma?
«Ah, è stata imbarazzante. Ha detto che non si deve parlare di terrorismo islamico. Difende l’indifendibile. Quelli che sparavano a Parigi urlavano “Allah è grande”».

Ma la Quartapelle ha ribattuto citando la strage del norvegese Breivik. Sbaglia?
«Sì, è l’unico caso che citano per dire che non ci sono soltanto assassini islamici. Ma quello è uno psicopatico che tutto il mondo ha condannato e condanna. E che spero resti tutta la vita in galera. Breivik è un folle».

Lei è stato anche a Matrix, Canale5. Oliviero Toscani le ha dato del nazista.
«Vedrò se fare la terza querela contro di lui. Mettere sullo stesso piano la Lega, Hitler e gli assassini di Parigi vuol dire fare un favore a quella gente lì. Sa cos’è la cosa più fastidiosa?».

Dica.
«Penso alle risate degli estremisti islamici mentre sentono queste cose. In Occidente ci stiamo facendo del male da soli».

Sempre su Canale 5 c’era il parlamentare Pd Chaouki. Musulmano. Ha criticato i toni della Lega facendo l’esempio di Borghezio.
«Ah be’…». Sbuffa. «Canada, Gran Bretagna, Australia, Spagna, Olanda, Stati Uniti, adesso Francia. Gli estremisti hanno colpito ovunque e pare stiano aspettando di fare il disastro in Italia. E temo che prima o poi capiterà. L’islam è il problema. Sbaglia chi subisce questa occupazione militare e culturale eppure tace. Diamo piscine e palestre solo per musulmane. Togliamo il presepe. Censuriamo film o opere d’arte per non urtare gli islamici… Ora basta».

Non parli di cultura. La Quartapelle ha detto che lei, Salvini, non ne ha.
«Ah certo, la cultura è solo di sinistra. Evidentemente non ha letto il 28esimo Canto dell’Inferno della Divina Commedia. Questi qui sono pericolosi. Anche Alfano… Ha detto che in Italia sono transitati 53 terroristi ma sono censiti. Secondo me dovrebbe arrestarli, cosa aspetta?».

Pure la Boldrini e la Kyenge hanno detto che le religioni non uccidono. L’ex ministro chiede alla Lega di non strumentalizzare. Cosa risponde?
«Rispondo che tutti dovrebbero condannare quanto accaduto a Parigi, senza se e senza ma. Invece attaccano me e la Lega...».

Per la Kyenge la Lega deve tacere perché alimenta l’odio.
«Vergognoso. Solo un cretino potrebbe festeggiare i 12 morti perché spera di guadagnare voti».

Ma voi e la Le Pen state salendo nei sondaggi, non è vero?
«Dico quello che penso! Ma voglio andare al governo per le mie idee e non per le stragi degli islamici. Solo un mentecatto può pensare che qualcuno gioisca per dodici morti».

Su Sky ha litigato anche con Bubbico, Pd, vice di Alfano. Anche lui ha accusato la Lega di speculare sulla tragedia perché tirate in ballo Mare Nostrum.
«In sostanza ha detto che gli italiani che votano la Lega sono stupidi o buzzurri. Questo genio è il vice di Alfano, e vigila sulla nostra sicurezza! In ogni caso, meglio buzzurro che amico degli invasori come lui».

Lei sta ricevendo minacce?
«Su Twitter e Facebook di tutto e di più. Ho segnalato a chi di dovere, ovviamente. Suggerisco di dare un’occhiata al gruppo Facebook dei giovani musulmani d’Italia. Fanno una condanna veloce di quanto successo a Parigi e poi attaccano la Lega. Ma pensa te».

Cosa si aspettava?
«Mi sarei aspettato migliaia di islamici in piazza, anche in Italia, contro il terrorismo. Mi viene il sospetto che qualcuno non pianga per la strage di Parigi».

Faccia una classifica. Quartapelle, Toscani, Chaouki, Kyenge, Boldrini, Bubbico, Alfano. Chi le ha dato più fastidio?
«Purtroppo sono tutti sullo stesso piano. Così si fa il gioco di chi ci vuole morti in nome di Allah. Ma io non mollo. E spero che Pisapia fermi subito il progetto di fare una nuova moschea a Milano».

intervista di Matteo Pandini

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • odettil

    02 Febbraio 2015 - 14:02

    Dai Matteo.. sei rimasto uno dei pochi in questo strano paese con un po' di cervello ..non desistere !!! ti criticano perché dici la verita' a loro scomoda. Devi aspettarti di tutto da questi sciacalli non mollare...TANTE CRITICHE E VELENI....tanto onore!!!!

    Report

    Rispondi

  • nico1947

    13 Gennaio 2015 - 18:06

    SALVINI HA RAGIONE,CI ACCORGEREMO DI LORO QUANDO SARA' ORMAI TROPPO TARDI. E ORA DI TIRARE FUORI I COGLIONI, SE ANCORA GLI ABBIAMO. BASTA METTERCI SEMPRE A PECORELLA E ASPETTARE CHE QUALCUNO LO SPINGA DENTRO.

    Report

    Rispondi

  • francescos

    13 Gennaio 2015 - 09:09

    Attaccano sempre il concorrente che avendo "una soluzione" ai problemi potrebbe sottrargli la poltrona alla quale sono attaccati come una cozza allo scoglio,ma non si rendono conto che loro non avendo la soluzione cosi facendo fanno male a tutti gli italiani e ad loro figli favorendo il nemico.Se succedera qualcosa qui,gli faremo causa in quanto responsabili di non averci protetto

    Report

    Rispondi

  • francescos

    13 Gennaio 2015 - 09:09

    Dei nomi citati credo nessuno sappia niente di corano e poco dei vangeli,tirano in ballo Breivik,ma cristiano è colui che segue il vangelo che dice "non uccidere" MAI,percio esempio errato,mentre nel corano è scritto che è buono e giusto uccidere gli infedeli,quelli citati lo sanno o sono solo collaborazionisti intimiditi codardi e vigliacchi? No ho piu aggettivi

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog