Cerca

Nessun alleanza

Matteo Salvini: "Perché non vado con Silvio e Alfano"

Matteo Salvini: "Perché non vado con Silvio e Alfano"

Matteo Salvini, sempre più premiato dai sondaggi, ha le idee chiarissime per il futuro. Lo aveva già spiegato  ma ieri, dopo che i voti di Forza Italia hanno reso possibile l'approvazione della legge elettorale alla Camera, lo ha ribadito: "Finché Forza Italia fa la stampella del governo Renzi non è possibile nessun dialogo con noi". Il segretario della Lega, Matteo Salvini, spiega così ai cronisti i rapporti con il partito di Silvio Berlusconi. "È passata una legge elettorale indegna, imbarazzante e da regime". Matteo Salvini punta il dito contro l'Italicum e dice: "Lo stesso Renzi è un uomo da regime, uno che sorride ma è pericolosissimo, perciò faremo di tutto per mandarlo a casa il prima  possibile". Nessuna idea di fare la lista unica con Forza Italia, insiste: "Chiunque sostiene il governo Renzi - spiega Salvini, durante il sit-in di protesta di fronte alla Consulta - non potrà essere alleato della Lega«, dice poi tagliando corto su possibili alleanze con Forza Italia, colpevole di appoggiare un governo che »è pericoloso per l’Italia e i numeri lo bocciano".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcoscaglia

    24 Gennaio 2015 - 09:09

    Berlusconi nel 2011 ha abbandonato la Lega Nord dimettendosi e sostenendo Monti. Alle successive elezioni la Lega Nord si è fidata ancora di B. e si è nuovamente alleata con lui, ma nonostante il centro sinistra avesse vinto solo alla Camera, B. ha sostenuto il Governo Letta. Ora sta sostenendo Renzi. In 3 anni B. ha contribuito a eliminare le leggi fatte con la Lega. Quando è troppo è troppo.

    Report

    Rispondi

  • giancarlo.cantelli

    23 Gennaio 2015 - 18:06

    Sbaglia! Si è montato la testa! I sondaggi sono come le scale: si scende ,si sale. Da solo non va da nessuna parte. Lui riuscirà solo in una cosa: fare perdere le elezioni alla dx. Si voterà nel 2018 e Salvini per quella data non sarà più in salita. Si è arrabbiato per la decisione della C.C. sul referendum pur sapendo dall'inizio che sarebbe stato bocciato.

    Report

    Rispondi

  • giancarlo.cantelli

    22 Gennaio 2015 - 23:11

    Salvini si è gasato! Da solo non è nessuno. Cosa crede di ricevere dagli italiani se si presenta da solo? Il 7-8 % a livello nazionale sarebbe una vittoria. Salvini deve dire agli Italiani: l'inno Nazionale, i terroni da lui chiamati fino a qualche mese fa, le secessione, ecc., erano battute: l'Inno rimane, i terroni siamo noi settentrionali, l'Italia inizia sopra Bolzano e arriva a Palermo, ecc

    Report

    Rispondi

  • albifranci

    22 Gennaio 2015 - 16:04

    a schifio finisce per lui

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog