Cerca

La mossa

Massimo Cacciari: "In Italia nascerà Syriza, vale il 15 per cento"

Massimo Cacciari: "In Italia nascerà Syriza, vale il 15 per cento"

Nemmeno il tempo di registrare il risultato del voto in Grecia e la sinistra italiana, quella rossa che vuole mollare Renzi, si organizza per fondare un "Syriza" made in Italy. Non è bastato il risultato deludente delle ultime europee. Adesso i comunisti di casa nostra ci riprovano. Un asse tra Sel e democratici dissidenti potrebbe dare vita ad un nuovo partito a sinistra. Ne è certo Massimo Cacciari che ad Affaritaliani spiega: "Con la vittoria di Tsipras in Grecia può darsi che nasca qualcosa di analogo anche in Italia. Alla convention di Milano di Sel Human Factor stanno facendo le prove generali. Con Vendola infatti c'è tutta la sinistra del Pd. Io ci sono stato e il clima non è affatto brutto. Cercano di ragionare e capiscono i limiti dell'azione svolta finora. Vedo un clima ragionante e non da sinistra alternativa o da grillismo vario. Vedo una socialdemocrazia relativamente seria".

"Vale il 15 per cento" - E il leader della Syriza italiana? "Non ne vedo. Potrebbero formare un triumvirato o una sorta di direttivo significativo in attesa che emergano figure leader. Civati ha una sua immagine spendibile e anche Fabrizio Barca potrebbe entrare in gioco. Vedo bene anche Cuperlo e Vendola, ma nessuno di questi da solo. Devono mettersi d'accordo". Quanto alla forza elettorale, "dipende dalla strategia e dalla capacità di essere un'alternativa seria rispetto a Renzi e all'asse del Nazareno. La sinistra socialdemocratica, o Tsipras italiana, può arrivare intorno al 15%".

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • compagno sovietico

    27 Gennaio 2015 - 13:01

    Cacciati poteva evitare di dire questa grande cazzata!

    Report

    Rispondi

  • irucangy

    27 Gennaio 2015 - 10:10

    Syriza e' un comunista pragmatico, non ideologico alla vendola, una grossissima differenza.. Ha senso dello stato ed uno spessore completamente diverso; infatti per fare gli interessi del suo paese e' pronto ad allearsi anche col diavolo, cioe' con la destra. Vi immaginate in italia l'uomo con l'orecchino che si vuole alleare con la meloni per governare? Da ridere...

    Report

    Rispondi

  • mab

    27 Gennaio 2015 - 09:09

    Sicuramente saranno votati da una parte del popolo sfiancato dalla mancanza di assistenza da parte dello stato, ma saranno SEMPRE tradidi dagli idioti che aiuteranno in primis zingari,neri,magrebini ecc..........

    Report

    Rispondi

  • perseveranza

    26 Gennaio 2015 - 22:10

    In Italia tutto é possibile per carità. Però un nuovo partito a sinistra del Pd prenderebbe i voti attuali di Sel +quelli della sinistra Pd. Quindi se quest0 Tsypras italiano avesse il 15% toglierebbe un 10%al Pd e si papperebbe i voti di Sel.Il Pd diventerebbe un partito da 20% max. Lo scenario nel complesso potrebbe cambiare. Ma i voti a sinistra sempre quelli sono.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog