Cerca

La resa dei conti

Forza Italia, Renato Brunetta si dimette: Silvio Berlusconi respinge il passo indietro

Renato Brunetta

Terremoto totale. Guerra atomica. Conflitto nucleare. Resa dei conti. Fate voi, scegliete la definizione che più vi aggrada per definire ciò che sta accadendo in Forza Italia, il partito "terremotato" dall'elezione di Sergio Mattarella al Colle. L'indiscrezione dell'ultimissima ora, non ancora confermata dal diretto interessato ma rilanciata da fonti azzurre, è relativa alle dimissioni di Renato Brunetta. L'Adnkronos, citando fonti presenti all'ufficio di presidenza a Palazzo Grazioli, dà notizia del passo indietro del capogruppo dalla sua carica: Brunetta avrebbe messo le dimissioni sul piatto. Inoltre avrebbe chiesto la possibilità di votare di nuovo a scrutinio segreto le cariche di capogruppo alla Camera e al Senato, "perché così funziona un sistema democratico". Le dimissioni, però, sarebbero state respinte da Silvio Berlusconi, che avrebbe confermato la piena fiducia ai vertici del partito. La notizia del passo indietro di Brunetta arriva poco dopo l'affondo di Raffale Fitto, che in una contro-conferenza stampa alla Camera ha affermato di "non riconoscere il valore politico" dell'ufficio di presidenza ristertto a Palazzo Grazioli, dove Silvio Berlusconi si confronta con i suoi fedelissimi (tra i quali, appunto, Brunetta). Al pari di Brunetta, anche l'omologo al Senato, Paolo Romani, avrebbe messo sul piatto la sua poltrona: anche queste dimissioni sarebbero state respinte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gilucas

    05 Febbraio 2015 - 09:09

    Dal momento che Forza Italia è di proprietà di Berlusconi, la dirigenza tutta, deve essere costituita da dipendenti pedissequi. E' impensabile che qualcuno decida di dare direttive o peggio ancora, ordini. Fitto o chiunque altro che rivendicasse una qualsiasi leadership, ha una unica strada: andarsene. E non sarebbe nemmeno il primo.

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    05 Febbraio 2015 - 08:08

    che inutile teatrino, il servo che minaccia il padrone di andarsene..

    Report

    Rispondi

  • carloenricorocco

    04 Febbraio 2015 - 19:07

    Berlusconi deve decidere con chi stare, se con la politica o con la gente comune che siamo milioni di persone,e toglier subito quella schifezza dei vitalizi,anche se spetta per legge,credo che con 5000€ al mese si sta bene al confronto di chi ne prende 500 al mese,fare subito una legge e cancellare i vitalizi,come non si vergognano quelli che li prendono,e anziani che muoiono di fame,fai la scelta

    Report

    Rispondi

  • afadri

    04 Febbraio 2015 - 18:06

    Caro Berlusconi, respingere tutte queste dimissioni lei commette un'altro imperdonabile errore. Che pagherà caro alle prossime elezioni.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog