Cerca

Lombardi vs veneti

Lega Nord verso il consiglio federale. Le mosse di Matteo Salvini per "limitare" Flavio Tosi

Lega Nord verso il consiglio federale. Le mosse di Matteo Salvini per "limitare" Flavio Tosi

Federalista nelle politiche, "centralista" nell'assetto. Sarebbe questa, secondo La Stampa, la Lega Nord che sta per disegnare Matteo Salvini. Per marzo (forse l'8 a Genova) il segretario federale convocherà il terzo congresso straordinario negli ultimi quindici mesi per modificare lo statuto del Carroccio. La posta in palio è notevole: capire chi gestirà candidati e alleati alle prossime elezioni amministrative. Di fatto, l'obiettivo di Salvini secondo il quotidiano torinese sarebbe quello di togliere poteri al segretario nazionale (ossia regionale) Flavio Tosi.

Salvini vs Tosi - Da quando è diventato capo della Liga Veneta nel 2013, sostengono gli avversari interni, il sindaco di Verona sta di fatto facendo il bello e il cattivo tempo nel Carroccio veneto, muovendosi con grande autonomia non solo su quanto di sua pertinenza (espulsioni e commissariamenti) ma anche su quanto sarebbe meglio concertare a livello federale, come appunto candidature e alleanze. Che i rapporti tra i "lombardi" e i "veneti" non siano particolarmente rosei è cosa nota, da tempo. E non riavvicina i contendenti neppure la strategia di Tosi in vista delle regionali venete (che vedranno candidato il governatore uscente Luca Zaia): il sindaco è da sempre sostenitore delle "liste civiche" che Salvini vorrebbe invece limitare alle sole liste del candidato sindaco o governatore. Inoltre, Tosi vorrebbe aprire il fronte anche alla neonata Italia Unica di Corrado Passera, chiudendo però agli altri partiti di centrodestra. Opposta, invece, la strategia del segretario federale: meno liste civiche, come detto, ma mano tesa a Forza Italia e Fratelli d'Italia, con unica esclusione di Ncd. Temi caldi così come un altro che sarà all'ordine del giorno del prossimo consiglio federale, quello che prevede l'impossibilità di ricandidarsi per chi ha già ricoperto due mandati. E Tosi e i suoi uomini sarebbero i primi a cadere sotto i colpi di questa mannaia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Maddalenamaria

    08 Febbraio 2015 - 11:11

    Tosi è stato una grande delusione io sono di destra anche se in quest ultimo periodo non esiste piu e spero vhe la fiammella la tengano viva i ragazzi di Fratelli d Italia trainati da uns bravissima Giorgia Meloni.Detto ciò mi dà fiducia un grande Salvini e non cspisco perché il signor Tosi non lo riconosca come leader forza Lega

    Report

    Rispondi

  • Gios78

    08 Febbraio 2015 - 10:10

    Tosi è sempre stato una primadonna. Disubbidiente, furbetto,effeminato, forse un po' comunista. Bene se Salvini lo butta fuori o comunque lo mette a cuccia.

    Report

    Rispondi

  • pinodipino

    08 Febbraio 2015 - 00:12

    Salvini leader del centrodestra e' la buona notizia per il centrosinistra!!!!

    Report

    Rispondi

  • perlapeppa

    07 Febbraio 2015 - 21:09

    Visti i consensi ottenuti oggi la lega è Matteo Salvini , le mezze calzette si rassegnino.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog