Cerca

Segreteria federale

Salvini: "Richieste di adesioni da Ncd, M5S e Forza Italia"

Salvini: "Richieste di adesioni da Ncd, M5S e Forza Italia"

"Non siamo più 'Calimeri' come un anno fa". Così Matteo Salvini al termine della segreteria politica della Lega che si è tenuta questo pomeriggio nella storica sede di via Bellerio a Milano. Il gruppo ditìrigente padano, infatti, ha esaminato "le richieste di maderire ai gruppi della Lega provenienti da diversi deputati e senatori, che verranno valutate caso per caso a seconda delle storie personali e politiche di ciascuno". L'elezione di Sergio Mattarella alla presidenza della Repubblica ha fatto letteralmente deflagrare Ncd e la portavoce Barbara Saltamartini ha lasciato il partito di Alfano lasciando più che intendere un approdo alla Lega. Salvini, oggi, di nomi non ne ha voluti fare, ma ha specificato che le richieste di adesione "provengono da Ncd, dal Movimento 5 Stelle ma anche da Forza Italia. Non sono tutti quelli che sta prendendo Renzi, ma è un segnale che non siamo più 'Calimeri' come un anno fa".

Quel che è certo è che la lega, coi sondaggi in poppa, fa gola. Porte aperte, dunque, a nuovi arrivi. Ma non a intese allargate necessariamente a tutta l'area del centrodestra: "Una volta per tutte dico che non vi sarà alleanza col Nuovo Centrodestra alle regionali, neanche dove ora governano insieme, come in Veneto. Laddove si tornerà al voto non è possibile che il simbolo della Lega sia affiancato al simbolo di Ncd di Angelino Alfano, un partito che ha scelto Renzi" ha affermato il segretario federale della Lega.

Di ritorno dalla trasferta sicula, nella quale ha raccolto contestazioni ma anche ampi attestati di stima, Salvini haa anche parlato dello "sbarco" padano al centro e al sud: "Ci proponiamo di arrivare a doppia cifra anche al centro e al Sud. Abbiamo preparatole prossime tappe: mercoledì 18 febbraio sarò in Calabria, il 24 in Puglia, a seguire Lazio e Sardegna. Sono assolutamente soddisfatto dell’esordio sia in Abruzzo che a Palermo. E l’obiettivo per Roma è la carica dei centounomila" ha detto a proposito della manifestazione 'Renzi a casa', in programma a Roma il 28 febbraio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • francesco assumma

    10 Febbraio 2015 - 22:10

    Salvini, innazitutto, porgo i complimenti ma ti voglio segnalare, anche se non hai bisogno, di non fare lo stesso errore di Bossi, predicava bene e razzolava male con tutta la famiglia. Desidero, anche, di valutare bene il rapporto con FI ( non accettare la fusione ) e fissa i paletti di un programma e di considerare attentamente i rapporti con il SUD ( clienterale e ................ ).

    Report

    Rispondi

  • francesco assumma

    10 Febbraio 2015 - 22:10

    Salvini, innazitutto, porgo i complimenti ma ti voglio segnalare, anche se non hai bisogno di non fare lo stesso errore di Bossi, predicava bene e razzolava male con tutta la famiglia. Desidero, anche, di valutare bene il rapporto con FI ( non acceare la fusione ) e fissa i paletti di un programma e di considerare attentamente i rapporti con il SUD ( clienterale e ................ ).

    Report

    Rispondi

  • fossog

    10 Febbraio 2015 - 20:08

    Salvini, sai che i Nominati dei Partiti ItalianI, ad esclusione dei 5 stelle E FORSE della LEGA, sono solo PORTATORI di VOTO DI SCAMBIO, cioè dei Delinquenti che usano la Politica come una Mafia. Prenderti simili canaglie potrebbe, per me, toglierti il MIO voto, e forse Non Solo il mio. Ma se pensi che i voti che Perdi siano Meno dei Voti Acquisibili con lo Scambio, allora accomodati pure...

    Report

    Rispondi

  • marcello marilli

    10 Febbraio 2015 - 14:02

    matteo attento a chi farai imbarcare . non tutti sono ok ,quindi cauzia . mix di cautela e astuzia

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog