Cerca

Consigliera economica

Palazzo Chigi, chi è Carlotta De Franceschi la donna che comanda Renzi

Palazzo Chigi, chi è Carlotta De Franceschi la donna che comanda Renzi

Certo, c'è il famoso "Giglio magico", l'intreccio di politici, amministratori locali, amici personali, finanzieri e banchieri dei quali Matteo renzi s'è circondato dopo lo sbarco a palazzo Chigi e che ha in parte portato fisicamente a Roma. Poi, però, ci sono pure soggetti meno alla luce del sole e meno esposti ai riflettori dei media e che pure contano eccome nella gestione del potere a Palazzo Chigi. A far luce su uno di questi è lanotiziagiornale.it, ripresa da dagospia.com. Si chiama "Action Institute" ed è uno dei tanti think tank sorti in Italia, ufficialmente come laboratori “indipendenti” di idee. Al timone di "Action" c'è Carlotta De Franceschi, ex banker di Goldman Sachs, Morgan Stanley e Credit Suisse. Ma soprattutto uno dei componenti del gabinetto dei consiglieri economici del presidente del consiglio Matteo Renzi. Il tutto, come emerge dalle griglie pubblicate sul sito del governo, per un compenso di 150 mila euro per un incarico annuale che scadrà il 31 agosto del 2015.

Banche e società estere, dietro ad Action Institute, come scrive lanotiziagiornale.it, si sprecano. Nel comitato di indirizzo siede Stefano Visalli, pezzo grosso di McKinsey, una delle più importanti società di consulenza del mondo. Accanto a lui troviamo Alessandra Genco, manager di Finmeccanica, anche lei con un trascorso quinquiennale in Goldman Sachs. Qualche tempo fa il pensatoio ha elaborato una proposta, in collaborazione con Unicredit, il cui obiettivo è quello di sviluppare un mercato di fondi di venture capital più grandi di quelli attualmente operanti in Italia. Si propone l’istituzione di una fattispecie giuridica per i fondi che investono almeno il 70% in società innovative, accompagnata da esenzioni fiscali su redditi e capital gain derivanti dall’investimento. Si ipotizza poi l’utilizzo di un meccanismo di “fondo di fondi” come strumento di attrazione di fondi stranieri. Il tutto, si legge, “accompagnando l’intervento a una politica fiscale mirata, sul modello israeliano”. Del resto la De Franceschi agisce a palazzo Chigi sotto il coordinamento di tutti i consulenti economici affidato a Yoram Gutgeld, renziano di ferro, economista israeliano naturalizzato italiano e già uno dei più importanti esponenti mondiali di Mc Kinsey. Appare come minimo irrituale che una consulente del governo si faccia promotrice di una proposta come capo di un’associazione che dietro ha manager che lavorano per istituzioni private.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • corindia

    05 Marzo 2015 - 17:05

    L'ho sempre pensato che Goldman Sachs e affini fossero i diretti responsabili del crollo economico di particolari stati europei tipo l'Italia dal 2008 in poi.....L'America ha la particolare abilita' di saper mostrare solo il suo lato cosiddetto democratico, quando poi alla resa dei conti si muove solo quando ne puo' ricavare concreti benefici e questo e' uno di quelli....

    Report

    Rispondi

  • arwen

    17 Febbraio 2015 - 10:10

    Ah, ah, ah, ma cosa volete che comandi al Boschi, poverina, lei sta lì solo per le foto e le copertine, altro nn è in grado di fare. Ma come può essere ministro della repubblica un individuo, sia esso uomo o donna, che nn ha mai lavorato un giorno in vita sua?

    Report

    Rispondi

    • tunnel

      17 Febbraio 2015 - 16:04

      Certo che meglio della Germini, la Garfagna. la Minetti, la Santadechè, la Prestigiacomo ecc.ecc.ecc. E'

      Report

      Rispondi

      • antonioernesto

        17 Febbraio 2015 - 19:07

        dubito. E' solo più carina!

        Report

        Rispondi

  • matrixfantoman

    16 Febbraio 2015 - 20:08

    Quale la novità il Silvio uno dei più ricchi d'Italia ha governato per anni e volete che le sue aziende non hanno tratto benefici.Per favore si sa che le azienda piazzano questo e quello per benefici occulti e da i tempi del P.C.I e DC che non si fa più la politica per il popolo questo e il problema prima erano ladri ma facevano ora sono ladri di più e speculano pure

    Report

    Rispondi

  • marcomasiero

    16 Febbraio 2015 - 18:06

    no comment ... dovremmo far bivacco per i manipoli ...

    Report

    Rispondi

blog