Cerca

La Lega al Quirinale

Matteo Salvini non accetta l'invito di Sergio Mattarella, al suo posto i capigruppo di Camera e Senato

Matteo Salvini non accetta l'invito di Sergio Mattarella, al suo posto i capigruppo di Camera e Senato

Matteo Salvini ha deciso di non raccogliere l'invito al Quirinale del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che in questi giorni sta incontrando tutti i partiti di opposizione. Al Colle sono saliti Renato Brunetta per Forza Italia, poi Nichi Vendola per Sel, addirittura Beppe Grillo ha deciso di esserci, dopo aver ricevuto la lettera autografata dal nuovo Capo dello Stato.

Salvini aveva già disertato la cerimonia di insediamento di Mattarella, a detta sua per non aver ricevuto l'invito dal Quirinale, dove comunque lo aspettavano con una sedia riservata tra il pubblico. Ma a caldo, aveva commentato la elezione di mattarella con una frase dal senso inequivocabile: "Non è il mio presidente". Per gli incontri programmati con le opposizioni al Colle, Salvini ha comunque deciso di non far disertare la Lega: al suo posto incontreranno Mattarella i capigruppo di Camera e Senato, Massimiliano Fedriga e Gian Marco Centinaio. L'incontro è previsto per la fine della prossima settimana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • guifra35

    19 Febbraio 2015 - 11:11

    Ha fatto bene Salvini a non accettare l'invito di Mattarella. Questo Presidente è uguale agli altri, salvo l'appartenenza politica, in quanto votato da partiti e non scelto dal popolo. E finché le cose vanno avanti così nessun Presidente della Repubblica avrà poteri costituzionali tali da consentirgli di fare gli interessi dei cittadini.

    Report

    Rispondi

  • maxdemax

    maxdemax

    18 Febbraio 2015 - 11:11

    non capisci e non comprendi ne la lega ne i leghisti. Siete come tutti attacati alle mamelle dello stato Italiano sperando che ti dia qualcosa ma nel fratempo ti sta fottendo.Qui può solo peggiorare. O siete dalla parte delle persone che vivono di stato e quindi complice del sistema, o si nlotta per interompere questo degrado, perche di degrado continuo si tratta, negli ultimi anni è solo peggiora

    Report

    Rispondi

  • antcarboni

    18 Febbraio 2015 - 10:10

    Purtroppo per Lui ha dimostrato i suoi limiti di politico dimostrando solo di essere un ottimo contestatore ed evidenziatore di problemi. Se aspira veramente ad accreditare la Lega a partito di presenza nazionale ecco con il suo comportamento stupidamente irriverente ha fallito. Solo una persona può migliorare la Lega: Maroni. Lo dico da meridionale.

    Report

    Rispondi

    • Bolinastretta

      18 Febbraio 2015 - 11:11

      non mi trova assolutamente d'accordo sulla prima parte del suo post. Una persona che non crede nelle inutili istituzioni Romane, fatte di ladri e pomposità inutili, fa bene a contestarle e a dissociarsene!! Mi trova però d'accordissimo sulla seconda Parte, se Fosse Maroni al posto di Salvini sarebbe di certo meglio! Ma Maroni ha già un incarico molto importante é presidente della Reg. Lombardia!?!

      Report

      Rispondi

  • Garrotato

    18 Febbraio 2015 - 09:09

    Macché "bidona". Salvini non se l'è sentita di confrontarsi, perché un conto è arringare la gente nelle piazze o in televisione (che è un po' la stessa cosa), un altro conto è avere argomenti seri, e soluzioni, da proporre all'interlocutore, come dovrebbe avere un leader politico. Salvini non è un leader, e non ne ha neanche lontanamente la stoffa.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog