Cerca

Nordista

Bossi: "Per me Roma resta ladrona"

Bossi: "Per me Roma resta ladrona"

"Roma è ladronissima. Il Nord ha un credito fiscale di cento miliardi, ma questo non è servito a creare sviluppo al Sud. Neppure le colonie avevano pagato un pezzo così alto alla madrepatria". A parlare è Umberto Bossi, che sedici anni fa fece la sua marcia su Roma portando i lumbard da piazza Repubblica a piazza del Popolo. Ora il vecchio leader della Lega, in una intervista a Repubblica, ribadisce la sua idea "nordista". "Quello che non va bene è il centralismo romano, ieri come oggi. Nel 1999 in questa piazza c'era tanta gente disposta a combattere e ad andare in galera per i propri ideali. Ma anche oggi la Lega sta facendo una battaglia di libertà".

E se la Lega per vincere la sua battaglia di libertà deve allearsi con Casa pound, lo faccia, "purtroppo trovi gli alleati che puoi". Comunque, continua Bossi, "la guerra la vince il popolo, non i manipoli: spada contro spada". E "io ce l' ho ancora duro". Matteo Salvini "è un ragazzo. Capace, ma giovane" che ora, visto il caso Veneto "deve impedire che la Lega si spacchi. Basta con la guerra tra Zaia e Tosi". "Tosi, e anche Berlusconi, non vanno emarginati".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Aquila1976

    02 Marzo 2015 - 11:11

    Mai stato d'accordo con Bossi, ma ho sempre stimato la sua coerenza. Di gran lunga superiore a quella di Salvini e di troppi che commentano su Libero riempiendosi la bocca con la parola DESTRA e che non si rendono conto quanto sia opportunistico il blando nazionalismo improvvisato da un giovane chiacchierone che ahimè mi ricorda ogni giorno che passa un comico genovese…Spero di sbagliarmi

    Report

    Rispondi

  • cicalino

    01 Marzo 2015 - 21:09

    Patetico, il ladrone è lui e famiglia...Quanto al celodurismo mi ricorda una storiella: " Dottore, dottore-disse un ottantenne al suo medico- un mio amico dice che ne fa ancora tre al giorno, che cosa devo fare per eguagliarlo"... ? Il medico lo guardò un attimo poi gli prescrisse la cura: DILLO ANCHE TU" !

    Report

    Rispondi

  • antari

    01 Marzo 2015 - 21:09

    Questo povero tapino parla -- evidentemente -- del proprio cervello. Bello lui e la sua famiglia di capre ignoranti :)

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    01 Marzo 2015 - 20:08

    Patetico, ladro e purtroppo per lui malato! Una pena il solo vederlo e sentirlo.....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog