Cerca

Il giallo

Il misterioso suicidio del banchiere di Renzi, il video con Matteo e la Boschi alla Leopolda

Il misterioso suicidio del banchiere di Renzi, il video con Matteo e la Boschi alla Leopolda

Una telefonata a casa, “ci vediamo a pranzo”. Un colpo di fucile, e il corpo che resta nella Lexus su una stradina vicina a Carbonara Scrivia, nell'Alessandrino. Così è morto Guido Ghisolfi, 58 anni, re della plastica italiana, vicepresidente del gruppo Mossi & Ghisolfi, il secondo gruppo chimico italiano con un fatturato di 3 miliardi di dollari. Sembra un suicidio (il fucile era dell’imprenditore ), ma la famiglia ha dubbi: non c'è un solo biglietto trovato fino a ieri sera a spiegare il gesto. Così la morte si tinge di giallo. Anche perchè l'imprenditore piemontese era uno degli industriali più vicini a Matteo Renzi, meno conosciuto dal grande pubblico, ma più sostenitore di Oscar Farinetti, il patron di Eataly. Ghisolfi infatti con 125 mila euro versati insieme alla moglie Ivana Tanzi era il secondo finanziatore della Fondazione Open di Renzi subito alle spalle del finanziere David Serra. Aveva finanziato anche il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, con cui aveva un rapporto stretto di amicizia. Ed era amico anche dell'attuale sindaco di Torino, Piero Fassino. Tutti renziani che conosceva bene. E che chiamava affettuosamente “i miei marines”. Tanto vicino al gruppo dirigente del Pd, da avere partecipato sia al Big Bang (2011) che alla Lepolda 2013, quando parlò tre minuti mentre lo stesso Renzi e Maria Elena Boschi prendevano appunti (nel video).

Leggi l'articolo di Franco Bechis su Libero in edicola oggi, 3 marzo o acquista una copia digitale cliccando qui 

 

Guarda il video dell'intervento
di Ghisolfi alla Leopolda su Libero Tv 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marari

    05 Marzo 2015 - 10:10

    Molto strano che i famigliari non vogliano l'autopsia. In una morte violenta come questa, mi sembrerebbe doveroso farla.

    Report

    Rispondi

  • vonkarajanherbert

    05 Marzo 2015 - 09:09

    ho conosciuto l'uomo alla prima riunione pro renziani nel mio paese, Castelnuovo Scrivia eravamo 2 dei relatori e ci siamo presentati. Non è un uomo che possa pensare al suicidio, lui pensava al domani della sua azienda, dei giovani e della Italia, se la famiglia sapeva della depressione non avrebbe dovuto lasciare dei fucili a portata di mano in casa. suicidio in auto con fucile? un po' scomodo

    Report

    Rispondi

  • zhoe248

    05 Marzo 2015 - 07:07

    Mi pare di aver capito che non faranno l'autopsia. Se fosse così sarebbe molto, molto strano date le circostanze in cui è stato ritrovato (non è morto di malattia in ospedale) . Già.....l'unico su cui è lecito e obbligatorio sospettare è Vladi, da noi siamo in "democrazia" e certe cose non succedono

    Report

    Rispondi

  • ryckard56

    04 Marzo 2015 - 22:10

    sembra che tutti quelli che possono sputtanare il pd ex pci facciano una brutta fine.chissà forse c'è qualche buco di bilancio da qualche parte o qualche tracollo finanziario in agguato!?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog