Cerca

Pd diviso sulle riforme

Pierluigi Bersani su Renzi: "E' un ingrato"

Pierluigi Bersani su Renzi: "E' un ingrato"

"Un ingrato". Così Pierluigi Bersani, attaccato frontalmente da Renzi nell' intervista all' Espresso ("la sua battaglia sulla legge elettorale è incomprensibile"), definisce il premier dalle pagine di Repubblica. "Feeling o non feeling, abbiamo sempre mostrato il massimo senso di responsabilità. Se avessimo voluto fare un danno l' avremmo fatto la notte in cui le opposizioni hanno lasciato la Camera. Invece siamo stati noi a garantire il numero legale per far passare la riforma costituzionale. Renzi se l' è già dimenticato?" attacca l'ex segretario del Pd. Identico atteggiamento di "responsabilità" lo si vedrà martedì a mezzogiorno, quando Montecitorio licenzierà il testo Boschi per passarlo al Senato. Area riformista, il correntone bersaniano, voterà a favore. Ma Bersani si ferma lì. E a Renzi lancia un vero e proprio ultimatum. La prossima partita, quella che intreccia legge elettorale e riforma del Senato, per l' ex segretario dovrà essere giocata con regole nuove. "Se non cambia la riforma del bicameralismo noi non votiamo la legge elettorale. Punto" dice Miguel Gotor, bersaniano di ferro. Il problema è che Renzi e Boschi a ritoccare nuovamente la legge costituzionale non ci pensano lontanamente.  Se infatti il ddl Boschi venisse nuovamente rimaneggiato dal Senato, sarebbe necessario un ulteriore passaggio alla Camera. E poi di nuovo al Senato. Il problema, a questo punto, è nei numeri. Al Senato la maggioranza, dopo la rottura del patto del Nazareno, ha solo 9 voti in più  e Renzi dovrebbe lavorare sull' unità del Pd se vuole portare a casa il risultato".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    07 Marzo 2015 - 17:05

    Bersani : limitati a pettinare bambole , smacchiare leopardi e inventare simili barzellette.

    Report

    Rispondi

  • deltabravo

    07 Marzo 2015 - 10:10

    Eterno secondo è lo sfigato del PD è sempre a Roma ma non vede mai il Papa

    Report

    Rispondi

blog