Cerca

Effetto scissione

Sondaggio Ixè per Agorà, la Lega perde mezzo punto per la lite tra Matteo Salvini e Flavio Tosi

Sondaggio Ixè per Agorà, la Lega perde mezzo punto per la lite tra Matteo Salvini e Flavio Tosi

Nella settimana che si sta per concludere si sono verificati due eventi dagli inevitabili effetti politici: la rottura definitiva tra Salvini e Tosi nella Lega con l'espulsione del sindaco di Verona dal partito e l'assoluzione definitiva di Silvio Berlusconi nel processo Ruby. Quanti si aspettavano un calo nelle preferenze per il Carroccio dopo mesi di galoppata trionfale nei sondaggi, avevano ragione. Almeno stando alla consultazione realizzata da Ixè per Agorà (Raitre) e ripresa da huffingtonpost.it. Il partito di Salvini, in attesa di vedere quanti parlamentari lasceranno i gruppi parlamentari a Camera e Senato, lascia sul terreno lo 0,7% delle preferenze, attestandosi al 13,5% e restando così comunque la prima forza del centrodestra. Perchè Forza Italia si conferma al 12,6% senza mostrare, almeno secondo Ixè, alcun guadagno dall'assoluzione del suo leader Silvio Berlusconi.

Il Pd, da parte sua, si conferma sempre di gran lunga il primo partito italiano, con un +0,2% che lo porta al 38,5%. Sale molto, forse sempre per effetto delle liti nella Lega, il Movimento 5 Stelle che prende un +0,8% arrivando al 19,3%. Il dato sull’affluenza alle urne, intanto, si attesta al 59,6%.

Nella disputa interna alla Lega Nord tra Salvini e Tosi, il 66% degli elettori del Carroccio si schiera con il segretario (e dunque con Luca Zaia, in corsa per la rielezione in Veneto). Il 20%, invece, dà ragione al sindaco di Verona. “Non è trascurabile il 20 percento a Tosi – ha osservato Roberto Weber, presidente Ixè –, bisognerebbe vedere quanto questo dato pesi in Veneto”. Dopo l'assoluzione in via definitiva di Silvio Berlusconi sul caso Ruby, secondo il 56% degli italiani l'ex premier tornerà protagonista in politica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • t.saracco

    14 Marzo 2015 - 12:12

    Caro Tosi la tua è' solo invidia

    Report

    Rispondi

  • manolo.rossini

    13 Marzo 2015 - 21:09

    Tosi farà la fine che fece Albertini in Lombardia, quando fu eletto Maroni. L'importante è che poi la smetta di definirsi uomo di "centro-destra". Tosi è funzionale alla sinistra, esattamente come Fini e Alfano. Ingannano gli elettori da una parte e spostano i loro voti dall'altra.

    Report

    Rispondi

  • Vittori0

    13 Marzo 2015 - 21:09

    Purtroppo nel centrodestra c'è sempre l'imbecille di turno che rema contro.Auguri.

    Report

    Rispondi

  • zhoe248

    13 Marzo 2015 - 20:08

    In sostanza T. sta portando acqua al mulino del piddì per consegnare alla sinistra la regione veneto. Domanda in cambio di cosa? Ma so che i veneti sono gente intelligente e laboriosa e non vorranno cadere nelle mani degli anti italiani, pro clandestini, pro rom, pro delinquenti impuniti, pro jus soli, pro demenzialità gender, ecc. ecc.

    Report

    Rispondi

    • Cassighi

      14 Marzo 2015 - 09:09

      io sono veneta e ci puo' giurare che mai voterò Tosi alleati Ncd ,Passera e quindi PD ......Zaia ha governato bene!

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

blog