Cerca

Sinistra spaccata

Coalizione sociale, Maurizio Landini: "Restiamo insieme alla Camusso". La Cgil lo gela: "Nessun appoggio al progetto, non ci ha avvisati"

Coalizione sociale, Maurizio Landini: "Restiamo insieme alla Camusso". La Cgil lo gela: "Nessun appoggio al progetto, non ci ha avvisati"

"Il sindacato non deve essere un partito e io non voglio fare un partito e uscire dal sindacato. Ma il sindacato deve essere un soggetto politico". Maurizio Landini gioca con le parole, ma anche nell'intervista a Lucia Annunziat a In mezz'ora su Raitre il segretario della Fiom non nasconde la finalità ultima della sua "Coalizione sociale": partito o movimento che sia, entrerà a gamba tesa sul governo di Matteo Renzi. Ma occhio, perché prima dovrà risolvere qualche problema in casa sua. "Faccio il sindacalista e la coalizione sociale parte dal sindacato, io voglio che si riformi il sindacato", dice, assicurando che con la collega della Cgil Susanna Camusso "finora stiamo stati assieme e abbiamo intenzione di proseguire assieme". Peccato che il portavoce della Camusso qualche ora dopo l'intervista di Landini precisi con gelo che né il segretario né la segreteria della Cgil sono stati informati dell'iniziativa organizzata sabato dalla Fiom, né tantomeno hanno espresso appoggio al progetto "Coalizione sociale". Se Landini vuole "saldare" la sinistra anti-Renzi, l'inizio lascia a desiderare.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bfrizzante

    16 Marzo 2015 - 11:11

    almeno qualcuno ha un pò di cervello per dire che le leggi fatte da Renzi contro i lavoratori sono uno schifo contro ogni forma di democrazia. Per il resto Renzi difende le pensioni d'oro e Landini quelle di ferro. Avanti col Landini a testa calda.

    Report

    Rispondi

  • 16 Marzo 2015 - 10:10

    Io sogno un sindacato non legato ai partiti, libero, legato solo ai lavoratori i quali li deve diffendere sia dai partiti che da chi da loro lavoro ma qualche volta ne approfittano. Riuscirò a vederlo nella realtà? Chi è al governo potrebbe farlo, ma difficilmente lo faranno, molti di loro vengono dai sindacati

    Report

    Rispondi

    • argo92

      16 Marzo 2015 - 15:03

      quando gli operai andranno a discutere con la dirigenza della loro impresa senza il condizionamento dei sindacati allora si risolveranno tutti i conflitti socio economici in tempi brevi. i sindacati italiani sanno fare solo gli interessi dei partiti e sopratutto i loro in fronte CGLI e FIOM

      Report

      Rispondi

      • 16 Marzo 2015 - 23:11

        Certo che i sindacati sanno fare i loro interessi, ma non di quelli dei lavoratori. io potrei raccontare diversi episodi che hanno fatto i loro interessi ed hanno intascato dallo stato la parcella ma io sono rimasto ancor ora in braghe di tela.

        Report

        Rispondi

  • arwen

    16 Marzo 2015 - 10:10

    Ma in tutto questo chicchiericcio, i lavoratori, chi li tutela? Cetamente nn ol governo, che li ha trattati come vacche al mattatoio sacrificandoli sull'altare europeo come fece Monti con le pensioni. Non i sindacati, che sono tropo distratti da lotte interne e inutili ripicche....allora?

    Report

    Rispondi

  • maxgarbo

    16 Marzo 2015 - 10:10

    roba da matti, con questo qui si torna indietro di 20.... anni

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog