Cerca

La Telefonata

Flavio Tosi: "Salvini mi ha cacciato in modo indegno dalla Lega"

Flavio Tosi: "Salvini mi ha cacciato in modo indegno dalla Lega"

Flavio Tosi, sindaco di Verona, stato ospite de La Telefonata di Maurizio Belpietro (in onda su Canale 5 dal lunedì al venerdì intorno alle 8 e 45). Ha deciso di far perdere la Lega? gli chiede subito il direttore di Libero dopo che il sindaco ha deciso di candidarsi contro il candidato del suo ex partito per la presidenza del Veneto. "Questa è una partita apertissima", risponde Tosi. Ma in questo modo i voti del centrodestra si dividono, fa notare Belpietro. "La mia candidatura è trasversale. Per quanto riguarda che essa possa cambiare uno scenario che era scontato, dovremmo chiederlo a Matteo Salvini che mi ha cacciato in modo indegno dalla Lega". Ma lei cosa voleva, voleva essere candidato al posto di Zaia?, incalza Belpietro.

Alfano, Salvini e Berlusconi - "La Liga Veneta voleva che si rispettasse lo Statuto che all'articolo 39 dice che le segreterie regionali decidono sulle liste. Salvini, che era abituato in passato a segretari della Liga più accondiscendenti, voleva decidere lui da Milano". "Io ho solo cercato di far rispettare le regole, la mia decisione è una questione di coerenza personale e vado avanti per la mia strada, la mia è una battaglia di coerenza". Quando Belpietro gli chiede cosa succederà adesso, se correrà da solo o con Forza Italia e Ncd, lui risponde: "Io a livello nazionale sono per la ricostruzione del centrodestra. Vorrei un centrodestra il più unito possibile". E poi ancora su Angelino Alfano: "E' stato ministro della Giustizia del governo Berlusconi con dentro la Lega e in quel momento andava bene, adesso che non è più ministro con noi è l'uomo con le mani sporche di sangue, bisognerebbe essere coerenti nel rispetto delle persone. Con Alfano Salvini si sta alleando in Umbria e altrove, allora perché fa le prediche?", Quando Belpietro gli chiede di un eventuale accordo con Forza Italia, Tosi risponde senza esitazione: "Con Silvio Berlusconi è da qualche anno che non mi parlo e non gli ho parlato nemmeno in questi giorni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Gabriele1976

    17 Marzo 2015 - 08:08

    Tosi l'ha detto chiaramente, per una mera questione sulle liste vuole combattere una battaglia personale danneggiando tutti i Veneti. Perché la realtà è che punta a far perdere Zaia per far perdere Salvini. COMPLIMENTI Tosi, hai gettato la maschera, non ti è mai importato dei Veneti. Auguri per le tue amicizie di fondazioni, banche e democristiani.

    Report

    Rispondi

  • secessionista

    16 Marzo 2015 - 18:06

    Tosi ,ma vai a cagare una volta per tutte , nella lega sei sempre stato un rompiballe hai sempre voluto essere la primadonna , hai fatto la guerra a Bossi per il figlio in regione e nello stesso tempo piazzavi la tua compagna a Roma . Ma un po' di dignità ti è rimasta ? oppure sei come Fini e Alfano ?

    Report

    Rispondi

  • arwen

    16 Marzo 2015 - 14:02

    Qui, tutti fondano partiti. Minacciano secessioni. Si scagliano contro tutto e tutti. Promettono mari e monti....Ma c'è qualcuno che abbia veramente idea di cosa vada fatto? Io credo proprio di no!

    Report

    Rispondi

blog