Cerca

Inchiesta

Tangenti, arrestato il presidente di Federacciai

Tangenti, arrestato il presidente di Federacciai

Il presidente di Duferco e di Federacciai, Antonio Gozzi, è stato arrestato a Bruxelles dalle autorità belghe in una indagine per corruzione. Secondo l'accusa avrebbe corrotto degli ufficiali nella Repubblica democratica del Congo per ottenere appalti. Lo rende noto TicinoNews con una nota di Duferco, che ha sede a Lugano. Gozzi è anche presidente della squadra di calcio Virtus Entella che milita nella serie B. Con Cilindro è stato fermato anche un altro dirigente italiano del gruppo con sede a Lugano, Massimo Croci, direttore di diverse filiali europee. I manager, fa sapere la Duferco che si dice stupefatta dall'arresto, erano andati spontaneamente dall'Italia in Belgio per testimoniare in un'indagine per un caso di corruzione che ha portato all'arresto del sindaco di Waterloo, Serge Kubla. "Questo modo di procedere non può essere definito se non come un mezzo di pressione inammissibile", afferma il gruppo Duferco che è di origine brasiliana e impiega 3000 persone in tutto il mondo. Oggi la società è controllata dalla cinese Hebei Iron and Steel Group.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • binariciuto

    17 Marzo 2015 - 17:05

    Se si vuol lavorare in paesi di m.da tutto il mondo paga tangenti; ovvio che il belgi proteggano i loro intrallazzi in qualche paese come detto di m.da, specie se questo era loro colonia.

    Report

    Rispondi

  • frabelli

    17 Marzo 2015 - 15:03

    Tutto molto strano. Non vorrei mai che, come al solito, tutto finisse in una bolla e qualche altro industriale, magari belga, o francese, o tedesco, se ne approfittasse per fare lui gli affari nella Repubblica democratica congolese. Dimenticavo che il Congo è sotto il Belgio

    Report

    Rispondi

  • mery68

    17 Marzo 2015 - 12:12

    Presidente grazie comunque andranno le cose per averci regalato un SOGNO

    Report

    Rispondi

  • lellomascetti

    17 Marzo 2015 - 12:12

    La competenza della magistratura belga su presunte tangenti pagate in Congo? Forse l'elevatissima percentuale di musulmani a Bruxelles non è così casuale...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog