Cerca

La scelta tra i due Matteo

Folli come Sallusti: "Per Berlusconi l'unico alleato possibile è Salvini"

Non c'è solo il direttore del Giornale Alessandro Sallusti, a sostenere che in chiave alleanze Matteo Salvini sia la scelta giusta per Silvio Berlusconi e Forza Italia. Anche Stefano Folli, editorialista di La Repubblica, nel suo consueto "Punto", ritiene che il leader leghista sia l'unica sponda possibile per gli azzurri: "Alle regionali Berlusconi ha il problema di nascondere il suo collasso politico e di mascherare l' estremo declino. Può farlo rompendo in modo clamoroso con la Lega? C' è da dubitarne" scrive Folli. "Il Nazareno era un' illusione, come si è visto al momento di eleggere il presidente della Repubblica. Berlusconi sarebbe messo di fronte alla realtà: la sua funzione oggi è quella di gregario del premier, più o meno la stessa condizione dei centristi di Alfano. Di più: se davvero abbandonasse il "lepenista" lombardo al suo destino (...) in quel caso il Veneto sarebbe perduto al centrodestra. La fine dell' alleanza tra Forza Italia e Lega porterebbe alla vittoria inevitabile della candidata del centrosinistra, Moretti. Sarebbe la grande rivincita del sindaco di Verona, Tosi, e la probabile fine della carriera di Salvini, almeno a livello nazionale. Ma Berlusconi dovrebbe spiegare al suo residuo elettorato perché ha preferito consegnare la regione alla sinistra piuttosto che appoggiare Zaia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudia42

    18 Marzo 2015 - 08:08

    Poveri veneti se vince la Moretti, state sereni! Sentita in televisione a L'aria che tira, altro non ha fatto che insultare la Lega. Sprizzava livore da tutti i pori e non ha esposto uno che uno punto del programma che lei vorrebbe attuare. Boh!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Report

    Rispondi

blog