Cerca

Di Franco Bechis

Lupi in fuga dal ministero, lo inseguono su una Aston Martin

Lupi in fuga dal ministero, lo inseguono su una Aston Martin

“Ministro, bisogna scappare via!”. Erano da poco passate le 8 e 30 di sera di martedì 17 marzo, quando Maurizio Lupi e i suoi principali collaboratori sono scappati dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti davanti a Porta Pia. E per un pelo ce l’hanno fatta! Poco dopo infatti è apparso il muso di una ben nota Aston Martin che iniziava l’inseguimento. A bordo per fortuna di Lupi non c’erano nè i magistrati di Firenze nè un poco amichevole Matteo Renzi. C’era semplicemente James Bond, alias Daniel Craig, che girava l’ennesima scena del suo prossimo film a Roma. Quella a Porta Pia in realtà era già stata girata la scorsa settimana, ma appena arrivata a Londra la troupe ha scoperto che era stato parzialmente danneggiato il filmato. E sono tornati a Roma tutti assediando il ministero già assediato di suo…Alle 21 in punto è scattato il coprifuoco, e nessuno a quell’ora sarebbe più potuto uscire dal ministero, che si sarebbe trasformato in una prigione per i malcapitati ritardatari: le scene di James Bond vengono infatti girate fino alle prime luci del mattino. Lupi ha passato la giornata al ministero, e ha firmato … nooo, non le dimissioni (non ci pensa affatto), ma una serie di decreti ministeriali, fra cui uno che distribuiva 50 milioni di euro agli enti locali per combattere il dissesto idreogeologico. Con Renzi in giornata ha avuto tre colloqui telefonici, e in nessuno si è parlato di eventuali dimissioni da ministro. Lupi mercoledì mattina sarà a Milano per un impegno istiutuzionale, ed è possibile che riesca a tornare a Roma in tempo per rispondere in Parlamento al question time sulla sua vicenda.

Continua a leggere su L'imbeccata di Franco Bechis

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog