Cerca

Strappo con Silvio

Maroni dice no al condono: "Non mi piacciono i colpi di spugna"

Il leader del Carroccio: sì alla restituzione dell'Imu ma il condono non è nel nostro programma

Silvio Berlusocni e Roberto Maroni

 

"Non mi piacciono i condoni, non mi piacciono questi colpi di spugna. Su questo punto non esprimo un consenso a proposte di questo genere". Lo dice Roberto Maroni da Radio Anch’io, aggiungendo anche che "non c'è peraltro nel nostro programma. Ho sentito questa proposta ma devo approfondirla e capire cos'è". Il giorno dopo la dichiarazioni di Berlusconi, l'alleato Bobo che apprezza la proposta sull'Imu frena sul condono. "Preferisco seguire un’altra strada, quella che c'è nel nostro programma - dice il segretario della Lega - cioè combattere l'evasione con il contrasto di interessi, cioè la possibilità di portare in deduzione e detrazione qualsiasi ricevuta per prestazioni rese in modo da consentire a chi spende di farlo e di costringere chi presta servizi a emettere regolare fattura". 

Caso Imu Se  boccia la proposta del condono, Maroni diche che è assolutamente condivisibile l'idea di restituire l'imu. "Mi piace la proposta di dove andare a prendere i soldi: fare la pace con Berna. Non siamo in guerra con la Svizzera, ma c’è una questione importante che si trascina insoluta da tempo, quella delle transazioni finanziarie". 

Quote latte Quella sui 4 miliardi e mezzo gettati al vento per una gestione compiacente sull'affaire quote latte "è una fandonia, un falso e chi l’ha detto, c'è già un lungo elenco, sarà chiamato a risponderne davanti ai giudici". Roberto Maroni, dai microfoni di Radio Anch’io, risponde così alle accuse del Pd, e sottolinea che "la questione delle quote latte risala all’83, quando ancora la Lega non esisteva, con le prime sanzioni della Commissione Ue. Noi abbiamo fatto anzi il contrario, con Zaia che ha fatto una legge rateizzando il debito, costringendo anche i Cobas più duri a pagare e chi non lo ha fatto ha violato la legge". Dunque, conclude il segretario della Lega, "una strumentalizzazione elettorale". 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • manuelebonbon

    07 Febbraio 2013 - 11:11

    Il mio Paese è l'Italia e da italiano la vorrei libera dai tanti mali che l'affliggono da secoli, ultimo tra tutti il cancro del berlusconismo. E riguardo alla Russia chieda al suo padrone col parrucchino delle cene eleganti con l'amico Putin e del perché l'Italia paga così tanto il gas russo. Poi vada lei in Siberia a rischiarasi le idee; gli farà bene.

    Report

    Rispondi

  • al59ma63

    07 Febbraio 2013 - 00:12

    Il tuo paese e' la russia di Lenin o la cuba di Che Guevara e Fidelcastro, si fanno vacanze in Siberia, ambiente che rischiara la mente. Che aspetti? Vendono case di ghiaccio a buon prezzo!!

    Report

    Rispondi

  • al59ma63

    07 Febbraio 2013 - 00:12

    Senza Bossi e' in mano a Maroni Salvini e Tosi, dio gliela mandi buona ma il 10-12 % lo vedono con il binocolo, spero prendano il 24 per il male che voglio loro, ma dovrebbero essere meno rigidi....

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    06 Febbraio 2013 - 17:05

    se è per questo, nemmeno Lui andrebbe da qualche parte se non al parco coi nipotini, senza la Lega.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog