Cerca

Horror rosso

Sondaggio di Pagnoncelli, Maurizio Landini può prendere il 10% ed è simpatico a un italiano su due

Maurizio Landini

Quanto vale il partito (anche se lui di partito non vuole sentir parlare) di Maurizio Ladini? Una risposta arriva dal sondaggio di Nando Pagnoncelli, che sul Corriere della Sera analizza la "coalizione sociale" del leader della Fiom. Le cifre sorprendono: quasi un italiano su due, il 47%, pensa che l'iniziativa sia utile perché si "occuperebbe di temi considerati importanti". Il 30% degli intervistati, invece, ritiene il progetto di Landini "inutile". Ma in quanti lo voterebbero? E qui forse la sorpresa più grossa: un 10% guarderebbe al progetto con "molta simpatia", e se ne deduce dunque che quel 10% potrebbe votare per il sindacalista. Il 24% inoltre lo guarderebbe "con qualche simpatia" al progetto e il 43% "senza alcuna simpatia". Infine, per il 32% del campione il partito-Landini dovrebbe confrontarsi da pari a pari con le forze politiche. Pagnoncelli sottolinea come i simpatizzanti sono soprattutto i più giovani e gli studenti, laureati, di ceti medi impiegatizi e che risiedono nelle regioni settentrionali. Sorprende il fatto che i ceti più popolari ed esposti alla crisi non mostrano particolare simpatia per il progetto di Landini. Per ultime le casalinghe, tra le quali si riscontra il maggior "tasso di antipatia" per l'eventuale nuovo partito di sinistra: il 60% boccia senza appello il nuovo "mostro rosso"...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • biban

    27 Marzo 2015 - 11:11

    i comunisti non sono mai spariti dall'italia, sono vivi e vegeti. Governano il paese da 70 anni, in tutte le maglie dello stato. Suola, media, istituzioni. proprio come voleva gramsci. biban

    Report

    Rispondi

  • pilastro

    27 Marzo 2015 - 10:10

    i comunisti ??e da dove li prendono ??useranno i droni ???

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    24 Marzo 2015 - 08:08

    Se Landini fonda un partito (prima o poi lo farà, ci scommetto) opposto a Renzi , ben venga. Renzi sta smantellando quel poco di buono che le sinistre hanno faticato a introdurre in Italia, per seguire gli obiettivi della finanza internazionale, fonte indiscutibile delle ricorrenti crisi dell'Occidente. Renzi è il peggio del peggio: Landini non sarebbe peggio di lui. Le tasse italiane parlano.

    Report

    Rispondi

  • COUNSELOR

    23 Marzo 2015 - 14:02

    Non se ne sono mai andati.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog