Cerca

Verso l'estinzione

Fini: Fli fermo allo 0,5%

Alle elezioni del '96 Alleanza Nazionale arrivò al 15,7% adesso Fini rischia di non entrare alla Camera

Gianfranco Fini

I manifesti di qualche anno fa che raffiguravano l'allora leader di An mentre fa il saluto romano

Un consiglio non richiesto per Fini: Gianfranco, torna fascista!  Il presidente della Camera uscente è, nel corso degli anni, diventato piccolo piccolo fin quasi a sparire. Oggi il suo Fli non si schioda dallo 0,4% e rischia di non trovare posto alla Camera. Secondo le ultime rilevazioni Scelta Civica con Monti per l'Italia cresce e passa dal 10 al 10,5%, ma mangia consensi all'Udc (giù di mezzo punto dal 4% al 3,5%) mentre Fli, affannosamente,  arriva all'1 per cento. Non riuscirà a superare il 2% previsto dal Porcellum per approdare a Montecitorio. La sua unica speranza è che Casini riesca ad entrare alla Camera dalla porta principale e lui possa entrare come miglior perdente.

Bei tempi passati E' destinato ad inabissarsi insieme al suo partitino. Eppure quando era leader di Alleanza Nazionale Fini faceva incetta di voto. Alle politiche del 1994 (quando il partito ha debuttato alle urne)  come alleato di Forza Italia di Silvio Berlusconi al Centro-Sud come Polo del Buon Governo e come indipendente nel Nord Italia incassò il  13,4 %. Due anni dopo va anche meglio: alle elezioni del '96 è il terzo partito italiano, dopo il Partito Democratico della Sinistra e Forza Italia, con quasi 6 milioni di voti e il 15,7%. Fa molta tristezza confrontare il 15,7% di sedici anni fa con lo 0,4% di oggi. Percentuali che descrivono al parabola discendente di un politico fortemente danneggiata dalla vicenda della casa a Montecarlo ma anche da una serie di scelte sbagliate. Prima tra tutte lo strappo dal Pdl e la creazione dell'invisibile Futuro e Libertà. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • luckyluke65

    22 Febbraio 2013 - 10:10

    Tu certo scegli sempre bene perchè la tua sinistra fa le stesse cose da secoli, truffa i poveri per farsi gli yacth, gli appartamente e tant'altro(coerenza comunista:compagno,compagno, tu lavori io magno). Noi che abbiamo creduto in FINI adesso non accettiamo che sia passato con merdajoli come voi, perciò alle prossime elezioni da destra sparirà un pò di merda(FINI-TO) mentre da Voi si moltiplica e puzza sempre di più....

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    10 Febbraio 2013 - 12:12

    Manuele,ficcatelo nella zucca ,siamo indignati perchè ha rubato alla sua gente ed a tradito i suoi elettori.

    Report

    Rispondi

  • unarosa?unarosa

    09 Febbraio 2013 - 20:08

    Strani i suoi post e ravviso in essi dell'incoerenza.Come premessa diciamo che un uomo non è colpevole a priori,ma solo dopo che si è reso colpevole di azioni censurabili,quindi gli elettori non sono da qualificare così come lei li ha definiti,perché sino ad allora(anche se le avvisaglie vi erano già)Fini non aveva mostrato il suo vero volto.Perché poi non estende le sue reprimenda anche a Fini,in quanto,lui sì,conosceva bene la personalità e il comportamento di Berlusconi,allora perché si è alleato con lui? Afferma inoltre che Fini ben sapeva gli esiti della sua'ribellione',quindi o è stato un masochista o,nel migliore dei casi,un utopista,ma ad un politico non si addice certo l'utopia,oppure,da politico inaffidabile e dannoso,ha preferito attuare il 'tanto peggio tanto meglio'.Queste comunque sono interpretazioni benevole,perché le motivazioni reali sono ben altre e sarebbe auspicabile che lei,di fronte a se stesso ,le ammettesse.

    Report

    Rispondi

  • manuelebonbon

    09 Febbraio 2013 - 17:05

    Ma se siete così indignati perché ha approfittato di qualche milione a pro di un parente, ditemo, voi siete gli stessi che hanno Scilipoti e Razzi candidati sicuri? Quelli dell'amante del capo ministro della famiglia e di una milanese laureatisi in calabria ministro della pubblica istruzione ? Dei 500 milioni di euro buttati alla Maddalena e i vari Er Batman e i Formigoni? Quelli dei voli di stato per le pompe di qualche signorina da Messegue o a Villa Certosa ? Ecco, dove era la vostra indignazione per questi e altri cento misfatti ? Dove ? Ma forse al "capo" tutto è concesso ? Non ci prendiamo in giro per favore. Voi disprezzate Fini SOLO perché ha tentato il regicidio, messo in discussione il re-imperatore-duce-fuherer-papa dalla parrucca catramata. Lo voleva far fuori e non c'è riuscito. E questo non lo potete perdonare, preda forse della "Sindrome di Stoccolma". Tutto il resto sono i dossier dei Lavitola o le 40 prime pagine dei giornali del caudillo nano inferocito, cioè fango.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog