Cerca

Touché

Deborah Serracchiani: "Massimo D'Alema dice che noi siamo arroganti? Detto da lui, che è un simpaticone..."

Deborah Serracchiani

Massimo D'Alema spara contro Matteo Renzi, e per il premier risponde (anche) Deborah Serracchiani, la vicesegretaria del Pd che ribatte colpo su colpo: "Il Pd si divide? Davvero - risponde ironica in un'intervista a Il Giorno -? Se va tutto bene? Si discute...". Quando le si ricorda che secondo D'Alema la nuova guardia democrat è composta da personaggi "presuntuosi", lei risponde così: "Parlava davanti a uno specchio. Noi arroganti? Detto da lui che è un simpaticone voglio prenderla come una battuta". E ancora: "Abbiamo agito con grande coerenza semplificando le istituzioni, abbassando il costo dei contratti a tempo indeterminato, eliminando il bicameralismo, accogliendo critiche". Imbeccata, la Serracchiani prosegue: "Se io sono di sinistra? Sì, orgogliosamente". Ma la vicesegretaria del Pd teme che nasca una "Cosa a sinistra", ovvero il partito di Maurizio Landini dove potrebbero confluire "vecchie glorie" rosse? "Non mi pare. Landini è un polemica con la Cgil. La Cgil con Landini. Cuperlo con D'Alema". Dunque la conclusione, tranchant: "A sinistra del Pd non tempo nessuno...".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ralph

    23 Marzo 2015 - 19:07

    D'ALema è di tale simpatia che i sta facendo diventare simpatica pure la Serrracchiani che non è certo il top in materia.

    Report

    Rispondi

  • tommaso43

    23 Marzo 2015 - 17:05

    Serracchiani ha avuto il culo rotto , e non si rende conto, ma poi scomparirà.

    Report

    Rispondi

  • arwen

    23 Marzo 2015 - 17:05

    Beh, detto dalla Serracchiani che sprizza simpatia e, soprattutto, competenza da ogni poro, questo sembra quasi un complimento per D'Alema. Se poi la signora cominciasse ad esprimere pensieri suoi, invece di far da cassa di risonanza a Matteo, forse le cose migliorerebbero. Perchè fare gli spocchiosi con le parole altrui è veramente cosa assai triste, signora Serracchiani!

    Report

    Rispondi

blog