Cerca

Emg per La7

Sondaggio Mentana: stabile Ncd, crolla il Pd, su Lega e FDI

Sondaggio Mentana: stabile Ncd, crolla il Pd, su Lega e FDI

Si attendeva la mazzata definitiva per Angelino Alfano e il suo Ncd, e invece non c'è stata. Il partito alleato di Renzi, nel consueto sondaggio realizzato da Emg per il tg di La7 di Enrico Mentana, perde solamene un decimo di punto uscendo praticamente indenne dalleo scandalo e dalle successive dimissioni del suo ministro Maurizio Lupi. Spiegano da Emg che, anzi, l'attenzione mediatica ha permesso al partito di avere grande visibilità e di illustrare forse come mai i risultati ottenuti con la partecipazione al governo. In più, è possibile che alla fine l'addio di Lupi abbia effettivamente "sgravato" da responsabilità il partito.

Cosa che non è capitata a Matteo Renzi e al Pd, che escono da questa settimana di crisi con le ossa rotte: rispetto alla settimana precedente, il partito lascia sul terreno lo 0,6% delle preferenze fermandosi al 37%. E l'indice di fiducia di renzi cala di un ulteriore punto, al 32%: cioè meno di un italiano si tre dichiara di avere fiducia nel presidente del Consiglio. Ridono, oltre ad Alfano e soci, anche Fratelli d'Italia che sale al 4,8% guadagnando in una settimana lo 0,4 (che per un partito così piccolo è una enormità), segno che il lavoro di Giorgia Meloni sta pagando. E pure la Lega che  dimostra di essersi lasciata dietro le spalle le "scorie" della rottura Salvini-Tosi, guadagnando lo 0,2% e salendo al 15,3%.

Cala invece forza Italia: -0,3% all'11,4%. Pressochè stabile il Movimento 5 Stelle al 20,3%. Complessivamente, i voti del centrosinistra equivalgono a un 42,4% contro un 34,5% del centrodestra. La crescita di due punti dell'astensione è un altro segnale dell'ulteriore disillusione degli elettori verso la politica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • selenikos

    24 Marzo 2015 - 10:10

    Voi scrivete: "E l'indice di fiducia di renzi cala di un ulteriore punto, al 32%: cioè meno di un italiano si tre dichiara di avere fiducia nel presidente del Consiglio." Ma non dite che meno di 1 italiano su 12 ha fiducia in Berlusconi.......

    Report

    Rispondi

    • Bolinastretta

      24 Marzo 2015 - 12:12

      Il fatto che ci sia ancora un coglione su 12 che voterebbe il berlusca, non significa che sia meno devastate il fatto che ce ne siano 1 su tre di ENORMI coglioni che voterebbero il suo figlioccio RENZUSCONI il Pallonaro e Pifferaio, non accorgendosi che di fatto stanno ancora votando Il Berlusca e il Nazareno da Arcore .......BALUBA!!!!!

      Report

      Rispondi

  • nicanica

    24 Marzo 2015 - 08:08

    ma che risultati positivi ma stiamo scherzando???

    Report

    Rispondi

    • selenikos

      24 Marzo 2015 - 10:10

      di risultati gliene dico uno: accordo con la Svizzera & CO per il segreto bancario.....se le pare poco....

      Report

      Rispondi

      • Bolinastretta

        24 Marzo 2015 - 12:12

        L'altro allocco abbagliato e narcotizzato dalle cagate che spara Renzi e dai i meriti che si prende NON SUOI!!! ma che ci azzecca Renzi??? il percorso con la ratifica dei paesi in black list (Svizzera compresa) è incominciato 20 anni fa, quando renzi andava forse "alle superiori"!! oggi si è arrivati ad una firma, ma non certo grazie al pifferaio da Pontassieve rimbamba!!!!

        Report

        Rispondi

      • Il Popolo

        24 Marzo 2015 - 11:11

        Peccato che sia merito di precedenti governi. Errore imputare meriti a chi chiude una situazione se questa è stata studiata e messa in campo da altri che ne dovrebbero avere il merito

        Report

        Rispondi

  • Chry

    24 Marzo 2015 - 07:07

    'L'Italia è un paese di merda' sbottava Berlusconi quando era primo ministro, e ci credo c'è l'ha fatta diventare lui. Il compunto di risanare il paese non è stato facile per la sinistra, ma i risultatibstanno progressivamente arrivando, e gli italiani se ne sono accorti

    Report

    Rispondi

    • fam.maffiotti

      24 Marzo 2015 - 18:06

      Beh, è confortante...significa che almeno sapeva quello che faceva. Abbiamo sempre pensato che oltre i suoi affari, non capisse nulla. Dopo di lui qualsiasi cosa è meglio!!!!!

      Report

      Rispondi

    • Bolinastretta

      24 Marzo 2015 - 10:10

      Chry smettila di vivere in un mondo parallelo e di strafarti di canne!!!! "e gli Italiani se ne sono accorti" ma di cosa?? Renzi ad oggi ha vinto solo e, taroccandole, le primarie del PD! quali ITALIANI? se mai di UN solo Italiano e cioé l'Ex presidente della repubblica -PCI !! il fatto che sia seduto su quella poltrona!! e poi che stia risanando il paese é sempre frutto delle tue allucinazioni!

      Report

      Rispondi

      • woody54

        24 Marzo 2015 - 11:11

        Bolinastretta Ma sei sempre qui?? Pensa al loculo, coglione nostalgico (e rimbambito)

        Report

        Rispondi

        • Bolinastretta

          24 Marzo 2015 - 11:11

          Woody, guarda: vabbè ma che te lo dico a fare.... lascia perdere hai ragione!! ehehhhehhe....

          Report

          Rispondi

    • blues188

      24 Marzo 2015 - 08:08

      Risanare il Paese, Chry? Come, con le tasse e la disoccupazione? Ti sei mangiato la materia grigia, stamane? Sei una barzelletta vivente, povero idiota...

      Report

      Rispondi

      • woody54

        24 Marzo 2015 - 11:11

        blues188 Hai pure il coraggio di dare dell'idiota ad altri??? TU che hai votato per 20 anni un partito fondato da un carcerato e guidato da un pregiudicato!!! Coglione all'ennesima potenza!

        Report

        Rispondi

      • selenikos

        24 Marzo 2015 - 10:10

        a blues...vedo che spesso i suoi post finiscono con "povero idiota".....ma cos'è? La sua firma?

        Report

        Rispondi

  • encol

    24 Marzo 2015 - 07:07

    Forse, ma non è detto, gli italiani hanno capito che questo è semplicemente un venditore di pentolame di qualità scadente.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog