Cerca

Il passo avanti di Silvio

Berlusconi: i rimborsi Imu entro giugno

L'ex premier spiega nel dettaglio come avverrà il rimborso. E su Monti e Bersani: sono disperati siamo in corsia di sorpasso

Silvio Berlusconi

 

Fa un altro passo avanti Silvio Berlusconi. Dopo l'annuncio di domenica sulla restituzione dell'Imu sulla prima casa, dopo il suo sì al condono fiscale, l'ex premier dà il timing dei primi atti del suo governo. Lui considera la vittoria certa: "A marzo entra in funzione il governo e al primo Cdm faremo l'abolizione dell'Imu erestituiremo la tassa pagata nel 2012".   L'ex premier entra anche nel dettaglio delle modalità: "Gli uffici finanziari mandano una lettera alle varie famiglie con la cifra di rimborso. Le famiglie possono o recarsi direttamente agli uffici postali, per avere in contanti quanto pagato, o inviare i dati del conto corrente al ministero del Tesoro, per avere un bonifico".   Berlusconi va oltre e garantisce: "L'operazione sarà completata sicuramente pima di giugno, ovvero prima che si debbano pagare le prime rate dell’Imu del 2013".

L'appello a Giannino Gli studiosi che hanno analizzato i dati - riferisce - dicono che nessun governo ha mai realizzato quanto fatto da noi e la somma di tutti i governi precedenti di 50 anni è inferiore a quanto fatto da noi in 9 anni", garantisce l’ex premier. Silvio Berlusconi a Tgcom24, in un lungo monologo, torna a fare appello al voto utile contro i "piccoli partitini" e si rivolge a Oscar Giannino: "Mando un invito di cuore a Giannino per ritirare la sua lista, i suoi punti sono già presenti nel nostro vasto programma", garantisce. Bersani addirittura vuole ridurlo a 300 euro: è una cosa folle. Noi nel primo Cdm toglieremo il limite di pagamenti in contanti a mille euro".

"Monti e Bersani disperati"- Poco prima, a Studio Aperto ha parlato dei suoi avversari: "Sono disperati", ha detto commentando le reazioni di Monti e Bersani alla sua proposta sull'Imu. "Sono disperati perchè credevano di avere la vittoria a portata di mano, invece hanno presentato un programma che prosegue la politica del governo Monti con il mantenimento dell’Imu, una nuova imposta patrimoniale, l’aumento dell’Iva e nessuna riduzione dell’Irap, l'imposta rapina sulle imprese, e noi li abbiamo quasi raggiunti anzi siamo in area di sorpasso", ha concluso Berlusconi. "Pensavano di aver la vittoria in tasca e invece li abbiamo quasi raggiunti e siamo già in fase di sorpasso. Monti e Bersani sono disperati". 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Renatino1900

    06 Febbraio 2013 - 15:03

    qualcuno spieghi, anche, che l'aumento dell'iva non solo è stato introdotto dal nano il 17/09/2011, ma che sempre il nano nella manovra economica (SUA E DELLA LEGA) 2011, quella da 145mld di euro, ha previsto un aumento dell'iva per ogni anno di un punto fino al 2013, di mezzo punto nel 2014. quindi il NANO vuole un'aumento dell'iva fino al 23,5%. ogni aumento dell'iva costa un sacco di soldi se si vuole che non venga attuato, infatti lo scorso anno Monti ha dovuto trovare 5mld per non aumentare l'iva fino al 22%, come previsto DAL NANO!

    Report

    Rispondi

  • UNGHlANERA

    05 Febbraio 2013 - 20:08

    la differenziata secondo il Cav.

    Report

    Rispondi

  • Aries

    05 Febbraio 2013 - 20:08

    Si farà , si farà , con i soldi del Monopoli

    Report

    Rispondi

  • feltroni ve le suona ancora

    05 Febbraio 2013 - 20:08

    Addirittura vorresti una risposta ai tuoi deliri da un giornalista! E lo cerchi su Libero un giornalista? AHAHAHAH Achille Lauro quando comprava il voto dava una scarpa prima e una dopo il voto. Tu devi fidarti di questo truffatore. Non vorrei essere nei tuoi panni, anche perchè immagino sporchi e di bassa qualità...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog