Cerca

L'intervista

Forza Italia, Altero Matteoli: "Tutta la verità su quella telefonata rubata con Berlusconi, al Cav ne ho dette quattro"

Forza Italia, Altero Matteoli: "Tutta la verità su quella telefonata rubata con Berlusconi, al Cav ne ho dette quattro"

La bomba scoppia su Dagospia: «Da Ciampini, piazza San Lorenzo in Lucina (di fronte alla sede di Forza Italia), venerdi 27, h 19. Altero Matteoli di Forza Italia al telefono: «Ieri ho litigato violentemente... come con chi? Con Berlusconi. Il partito è a rischio implosione. Quello crede di tenere buono Fitto con 4 o 5 poltrone. Non sa di che parla. Ho parlato ieri con Fitto, si è preso 3 giorni per pensarci. Ma se Fitto rompe se ne vanno con lui in 20 o 30. E poi che si fa? Si rimane con la Rossi e con Toti? La Rossi poi che vuol mettere il tetto delle tre legislature ai candidati... ma non lo sa che sono quelli con tre legislature che forse riescono a prendere ancora qualche voto? Il partito è allo sbando. Ti dico solo questo: ieri la mia segretaria ha chiamato la sede, ha risposto una ragazza impacciata che si è scusate perché era nuova. Allora il telefono l' ho preso io, le ho detto chi cercarmi e mi ha messo in attesa con la musichetta per 2 minuti. Ho messo giù e ho chiamato Verdini, che mi fa: ma che, passi per il centralino? Lascia perdere, lì sono stati licenziati tutti...».

Senatore Matteoli, ma dopo una vita in politica ancora non l'ha capito che certe telefonate non si fanno in pubblico?
«Ma quale pubblico, ero da solo a prendere un caffè. Semmai ho capito che c'è sempre qualcuno che si permette di origliare e fare uscire una telefonata privata».
Telefonata il cui contenuto sta per essere oggetto di smentita? 
«Per niente. Anzi, una smentita piccola ci sarebbe».
Ovvero? 
«Che con Berlusconi non stavo litigando, ma dicendogli quello che pensavo».
E cioè? 
«E cioè che bisogna fare di tutto per tenere unito il partito».
Vasto programma. 
«Ma anche l' unico possibile. Per un accordo organico con Ncd che governa col centrosinistra i margini non ci sono. Idem per l' accordo con Lega e Fratelli d' Italia, che al contrario di noi sono contro l' euro e contro il Ppe».
Resta Forza Italia, dove la situazione non sembra essere delle più felici. 
«Ed è quello che ho detto a Berlusconi. Quella circolare firmata dalla Rossi sulla non candidabilità di chi ha già fatto tre mandati è sbagliata».
Perché fa perdere voti? 
«In Veneto abbiamo uscenti che hanno preso più di 25mila preferenze. Se li lasciamo a casa siamo sicuri di non stare lasciando a casa anche i loro voti?». 
Domanda da girare a Berlusconi. 
«L' ho fatto, e mi ha assicurato che ci saranno deroghe. Anche lui si è reso conto che il tetto non funziona».
Servirà la deroga anche ai fittiani che vogliono candidarsi in Puglia? 
«Si tratta di trovare un accordo sul numero di posti. Se si vuole, ce la si fa».
Dovrà pensarci il Cav? 
«No, basterà dare l' input al commissario Vitali».
E la famosa volontà politica c'è? 
«Da parte di Berlusconi sicuramente».
E da parte dei suoi consiglieri? 
«Il problema non sono i cerchi magici, che poi sono tutte bischerate. Conosco poco la Rossi e non ce l' ho assolutamente con lei, Toti lo conosco meglio e so che è una persona di buon senso».
Lo stesso buon senso che serve a tenere insieme Fi.
«Esatto. Come ha giustamente detto oggi il mio capogruppo Paolo Romani, "se apriamo gli occhi possiamo farcela"».
E se malauguratamente restassero chiusi che si fa? Fitto fuori dal partito e liste autonome alle regionali? 
«Né l'uno né l'altro. Di liste contro Forza Italia non bisogna farne in alcun caso. Quanto a Fitto, ci ho parlato ieri e mi ha ripetuto che non se ne va».

di Marco Gorra

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • claudiotortora

    30 Marzo 2015 - 13:01

    chido scusa non capisco sig. matteoli ma lei che ci fa in fi la sua casa non e fdi an che e un partito serio lei e diventato pagnottista ci pensi bene puo ancora salvarsi

    Report

    Rispondi

  • anmilano

    30 Marzo 2015 - 08:08

    Povero Matteoli!! Non hai capito che il tuo tempo e quello di altri come te, attaccati al potere ed alla poltrona politica, è terminato.

    Report

    Rispondi

  • fra.schi

    30 Marzo 2015 - 06:06

    Caro Silvio, che considero il Padre della Patria mia. Ha constatato che in Francia, sta trionfando la destra. Il Comunismo, è uscito dalle urne sconfitto. In Italia, ci sono troppi partitini e coalizioni, ci dovrebbe essere un partito unico di destra e uno di sinistra. I partitini, sceglieranno di stare a destra o sinistra. In America è così e anche in Inghilterra.

    Report

    Rispondi

    • Domenicaferrai

      30 Marzo 2015 - 12:12

      mA state ancora a prenderci in giro , e tu Matteoli che sei una persona seria non vuoi o non te ne sei accorto che Berlusconi ci ha svenduto tutti a Renzi . Se no come me lo spieghi lo scioglimento del pdl lo sfascia mento dei forza Italia e di conseguenza la frammentazione del centro destra? Gli asini che volano non sono mai esistiti, esistono quelli in terra , come voi .

      Report

      Rispondi

  • fra.schi

    30 Marzo 2015 - 06:06

    Caro Silvio, che considero il Padre della Patria mia. Ha constatato che in Francia, sta trionfando la destra. Il Comunismo, è uscito dalle urne sconfitto. In Italia, ci sono troppi partitini e coalizioni, ci dovrebbe essere un partito unico di destra e uno di sinistra. I partitini, sceglieranno di stare a destra o sinistra. In America è così e anche in Inghilterra.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog