Cerca

Dopo le dimissioni di Lupi

Graziano Delrio ministro delle Infrastrutture, stasera il giuramento

Graziano Delrio ministro delle Infrastrutture, stasera il giuramento

Graziano Delrio prenderà il posto di Maurizio Lupi, al ministero delle Infrastrutture ora vacante. Delrio, attuale sottosegretario alla presidenza del Consiglio giurerà, questa sera, giovedì 2 aprile, attorno alle 20 al Quirinale davanti al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Secondo la prassi istituzionale, è il presidente del Consiglio a chiedere al presidente della Repubblica un incontro, che dovrebbe esserci alle 20, per proporre il nuovo ministro e, nel caso in cui il Capo dello Stato condivida la proposta, segue il giuramento. Secondo quanto riferiscono fonti parlamentari, una prima comunicazione al Consiglio dei ministri sulla volontà di Matteo Renzi di indicare Graziano Delrio al posto di Maurizio Lupi dovrebbe arrivare oggi, in occasione del Consiglio dei ministri convocato per la nomina di Franco Gabrielli a Prefetto di Roma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ryckard56

    04 Aprile 2015 - 07:07

    che bel cambiamento, a sentire i tg sembra che sia arrivata una ventata di aria fresca.quello che hanno messo ora è solo un paravento di novità per mascherare la nullità di questo governo comandato da quel bambino cretino vestito da adulto che è renzi.

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    03 Aprile 2015 - 16:04

    a Markos Sales e maldestri vari, andate a vedere come ha amministrato Reggio Emilia. Non confondetevi con Taranto, Catania, Alessandria, Parma.....

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    03 Aprile 2015 - 16:04

    ma non c'era qualcuno, qui nell'ambiente, che giorni fa assicurava che Del Rio sarebbe stato defenestarto da Renzi perché in forte contrasto con lui?

    Report

    Rispondi

  • encol

    03 Aprile 2015 - 08:08

    PERFETTO ora hanno di nuovo in mano la CASSA in sostituzione della Monte Paschi e UNIPOL.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog